/ Eccellenza
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Eccellenza | 22 giugno 2021, 12:15

ANTONIO PANDISCIA "A Molassana c'è tanto entuasiamo"

Il mister rossoazzurro sta pianificando la prossima stagione con il suo staff in attesa delle imminenti novità societarie

ANTONIO PANDISCIA "A Molassana c'è tanto entuasiamo"

In attesa di imminenti novità societarie, prosegue alacremente il lavoro dello staff tecnico del Molassana in vista della prossima stagione.

Mister Antonio Pandiscia commenta:

"Per l'anno prossimo, una volta confermati io e Tovani, abbiamo subito cominciato a muoverci per compattare lo staff, sia dal punto di vista tecnico che dirigenziale, ed è per questo che abbiamo subito inserito Paolo Migliardo nel ruolo di DS e Claudio Baffico in quello di TM, oltre a Franco Lacognata e Claudio Mignemi, i nostri preparatori, Davide Bonetti, responsabile sanitario, e Massimo Delucchi. Ci siamo poi mossi contattando un sacco di giocatori, e con alcuni abbiamo già raggiunto un accordo ma non possiamo ancora fare nomi per correttezza, anche se per me vale la stretta di mano. Cerchiamo ancora di migliorare la rosa, e lo stiamo facendo con tanto entusiasmo".

"L'obiettivo della prossima stagione - prosegue Pandiscia- sarà la salvezza, per quanto riguarda la squadra cerchiamo prima di tutto uomini e poi dei giocatori. Questo è un ambiente sereno dove siamo stati sempre tutti molto bene, abbiamo scoperto e rilanciato giocatori come Tracanna Orlando, se si sta bene nel gruppo si ottengono anche maggiori risultati personali, chi viene da noi trova un ambiente sereno, serio e organizzato, per questo siamo partiti subito dallo staff".

Un giudizio sulla fine del torneo di Eccellenza e un auspicio per la prossima stagione:

"Il Ligorna era la mia favorita, è stato così effettivamente poi a conti fatti, sono stati quelli che hanno meritato di più. Per la stagione in arrivo mi aspetto una ripartenza sotto tutti i punti di vista, in casa Molassana nello staff dal primo all'ultimo c'è tanto entusiasmo, sintonia e voglia di far bene. L'anno scorso è andato male per colpa del covid, non abbiamo più giocato, io ero comunque arrivato tardi a fine luglio, quest'anno abbiamo avuto tutto il tempo per pianificare la stagione e partire bene, il fatto di non aver giocato in questo periodo ci ha permesso di concentrarci sul futuro". 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore