/ Altri sport
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Altri sport | 22 luglio 2021, 20:14

BEACH SOCCER Genova, che beffa! Milano la spunta a pochi secondi dalla fine del tempo supplementare

I genovesi hanno colpito 2 pali sul 3-3

BEACH SOCCER Genova, che beffa! Milano la spunta a pochi secondi dalla fine del tempo supplementare

Una grande Genova Beach Soccer perde immeritatamente contro la forte formazione Milanese costruita per vincere il raggruppamento Poule Promozione.

Primo tempo avaro di emozioni con la formazione di Mister Mango perfetta tatticamente a contenere i brasiliani Piu, Gabriel e l’ex nazionale italiano Carotenuto.

Nel secondo tempo rigore per i meneghini e 1-0, Stefanzl colpisce un palo clamoroso con un tiro dai 25 metri.

Raddoppio milanese a metà tempo, ma Revello dopo pochi secondi accorcia.

La GBS sale di tono e una combinazione Stefanzl Rossetti porta il 2-2 con il primo che si esibisce in una spettacolare rovesciata.

Nel terzo tempo alcuno episodi dubbi regalano il vantaggio a Milano, Brunelli viene spinto in area e l’attaccante Milanese Ilardo frana adosso al laterale genovese, nell’incredulità generale rigore e giallo. Milano 3 Genova 2.

A 5’ dalla fine espulso Rossetti dalla panchina per una presunta parola di troppo.

A 3’ dal termine pareggio genovese con Oliviero che si conquista una punizione dai 15 metri.

La GBS ci crede, palo di Oliviero e traversa incredibile di Cappannelli.

Si va così ai supplementari,  Giovinazzo compie 2 miracoli, ma deve capitolare a 1’ minuto dal termine con la rovesciata di Piu brasiliano a tutto campo.

Ancora a 20’ secondi dal termine tiro libero di Oliviero ma la pallla termina alta.

Milano vola a +5 su Genova, la sconfitta odierna del Naxos mette al sicuro la Genova Beach Soccer per la corsa salvezza, ora i ragazzi di Mister Mango devono cercare di fare più punti possibile per scalare posizioni in classifica.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore