/ Attualità
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Attualità | 31 luglio 2021, 17:23

L'Uisp è parte del nuovo Consiglio nazionale del Terzo settore

Presente anche il ministro Orlando. Tiziano Pesce, Uisp: "E' importante aver posto il tema di armonizzare normative su sport e terzo settore"

L'Uisp è parte del nuovo Consiglio nazionale del Terzo settore

Si è insediato nella mattinata di giovedi 27 luglio, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Andrea Orlando, il Consiglio Nazionale del Terzo settore, in parte rinnovato nella sua composizione che riflette nello specifico la multiformità del Terzo settore italiano, che ad oggi rappresenta un unicum nel variegato panorama europeo dei soggetti dell’economia sociale.

Per Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp, si è trattato di un esordio a questo tavolo, in quanto negli anni precedenti ne faceva parte Vincenzo Manco in qualità di presidente dell'associazione. "Tra i diversi importanti punti all'ordine del giorno, è stata posta dalla portavoce del Forum del Terzo settore Claudia Fiaschi, con chiarezza ed efficacia, l'esigenza di giungere all'auspicata armonizzazione normativa tra sistema sportivo e terzo settore, attraverso anche un indispensabile rapporto da avviare tra Ministero del Lavoro ed Autorità di Governo in materia di sport", ha commentato Tiziano Pesce. Sulla tematica è stato richiesto di avviare un tavolo di approfondimento, proposta accolta positivamente dal direttore generale Terzo settore del MLPS, Andrea Lombardi, e dal ministro stesso.

Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale Terzo settore, è stata riconfermata come vicepresidente del Consiglio nazionale del Terzo settore. “Il ministro Andrea Orlando – ha spiegato Fiaschi – ha ribadito la volontà di intensificare il lavoro del Consiglio Nazionale come luogo di dialogo sociale col mondo del Terzo settore, ha dato aggiornamenti sull’avanzamento dei provvedimenti attuativi della riforma, sull’atteso sblocco delle risorse destinate al Terzo settore che ha fatto fronte all’emergenza ed ha informato il Consiglio sulle attività portate avanti a livello internazionale. La ripresa di un lavoro a livello europeo sui temi dell’economia sociale è molto importante soprattutto nella prospettiva dell’Action Plan europeo sull’economia sociale”. 

Nella seduta si è avviata la riflessione sulle attività di particolare interesse sociale. È stato dato parere favorevole alle Linee guida sulla raccolta fondi e a quelle sul coinvolgimento dei lavoratori e degli utenti nelle attività dell’impresa sociale. Il Forum Terzo Settore ha infine proposto di costruire nell’ambito dei lavori del CNTS, uno spazio di confronto con la Direzione Rai per il Sociale per rafforzare collaborazioni anche sul fronte della comunicazione sociale.

“La pandemia ci ha lasciato due importanti lezioni sul volontariato: la prima è stata la reattività delle organizzazioni, la loro capacità di rispondere con metodologie, strumenti e azioni innovative, alle emergenti necessità delle comunità di riferimento. La seconda è stata la prossimità del volontariato alle persone, che, anche nei momenti più difficili, ha consentito di mantenere vivo sul territorio un sistema relazionale. Si tratta di situazioni che non nascono per caso, ma costituiscono il frutto di anni spesi dalle organizzazioni nella costruzione di relazioni di fiducia”, ha commentato il Ministro Orlando sul suo profilo Facebook. "Per questo ruolo essenziale, sono certo che Il Consiglio nazionale del Terzo settore continuerà a essere un luogo costante di confronto, analisi, dialogo e proposte, a vantaggio sia di un continuo miglioramento dell’azione che della crescita del Terzo settore", ha concluso. (a cura di C.F. e I.M.)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore