/ Eccellenza
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Eccellenza | 03 ottobre 2021, 22:05

ECCELLENZA L’Ospedaletti ridotto in nove uomini cade sul campo dell’Albenga

ECCELLENZA L’Ospedaletti ridotto in nove uomini cade sul campo dell’Albenga

Dopo l’entusiasmante vittoria sull’Arenzano, il calendario ha in serbo per l’Ospedaletti la proibitiva trasferta sul campo dell’Albenga, una delle big del girone e naturale candidata alla vittoria finale.

Il risultato finale vede i bianconeri ingauni vittoriosi 2-0 grazie alle reti di Natella e Di Bella, entrambe arrivate nella prima frazione gioco.


La gara inizia subito in salita per gli orange, l’Albenga trova la rete del vantaggio già al 2’ con Natella su azione di calcio d’angolo.
Al 20’ Frenna si mette in mostra neutralizzando un calcio di punizione di Sancinito, poco dopo Semati tenta la conclusione ma la sfera finisce alta.
Al 36’ l’Ospedaletti cade una seconda volta per mano di Di Bella nuovamente su azione d’angolo.


Nella ripresa l’Ospedaletti si mette in mostra prima con il colpo di testa di Alberti e poi con la punizione di Martelli che finisce alta di poco. Ancora sugli scudi Frenna, abile a neutralizzare con due interventi un’azione pericolosa dei padroni di casa.

Albenga ancora pericoloso sul finire di gara con Graziani che sfiora il palo.

La partita scorre verso il 90’ non senza una certa tensione e l’Ospedaletti chiude in nove uomini per via dell’espulsione di Alasia (doppia ammonizione) e Ambesi.

 

Di nuovo siamo partiti sotto di una rete subendo gol dopo nemmeno due minuti - commenta mister Roberto Biffi al termine del match - non siamo attenti e contro una squadra come l’Albenga, attrezzata e che fa il campionato per vincerlo, se fai di questi regali poi diventa difficile recuperare. Abbiamo messo la partita su un piatto d’argento per gli avversari”.
Mi ha dato fastidio il trattamento che ci ha riservato la terna arbitrale, se adotti un metro di giudizio deve essere universale - aggiunge mister Biffi - oggi mi sento defraudato per diversi episodi, in ultimo l’espulsione diretta di Ambesi. Non va bene, è stata una presa in giro non per me, ma per la squadra e per la società. Ci sta perdere ad Albenga contro una squadra costruita per vincere, ma questo mi dà fastidio. Tanti falli non fischiati e un rigore netto non concesso. L’Albenga non ha bisogno di questi regali”.
Domenica prossima dovremo giocare con due ragazzi in meno contro una diretta concorrente per la salvezza e questo è ancor peggio della partita persa oggi - conclude Biffi - prendiamo questo ‘schiaffo’ sportivo e morale e andiamo avanti”.


LE FORMAZIONI


Ospedaletti: 1 Frenna, 2 Negro, 3 Alasia, 4 Martelli, 5 Ambesi, 6 Alberti, 7 Cassini, 8 Martini (35’ 15 Mounir), 9 Galiera (50’ 13 Aretuso), 10 Semati, 11 Biffi

A disposizione: 12 Ventrice, 14 Porcelli, 16 Barbagallo, 17 Leone, 18 Ceriolo, 19 Facente, 20 Allaria

Allenatore: Roberto Biffi


Albenga: 1 Vernice, 2 Barisone, 4 Sancinito, 8 Dagnino, 9 Carballo (75’ 7 Lupo), 10 Saiu (82’ 17 Mariani), 11 Di Bella (65’ 25 Graziani T.), 13 Natella (56’ 24 Graziani G.), 20 Gargiulo, 23 Campelli (90’ 3 Patrucco), 28 Virga

A disposizione: 12 Scalvini, 6 Calcagno, 14 Gibilaro, 19 Capello

Allenatore: Alessandro Lupo


Arbitro: Sig. Anton Giulio Ermini (Genova)

Assistenti: 1° Sig. Noureddine Benou (Genova); 2° Sig. Davide Biase (Genova)


Marcatori: 2’ Natella, 36 Di Bella
Ammoniti: Biffi, Martelli, Cassini, Martini, Alasia, Graziani G.

Espulsi: Alasia, Ambesi


Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore