/ Serie D
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Serie D | 18 ottobre 2021, 18:47

LIGORNA Parla Luca Monteforte dopo il match col Novara

"Davvero una bella giornata per noi, il nostro percorso continua con un occhio al futuro"

LIGORNA Parla Luca Monteforte dopo il match col Novara

"Una giornata meravigliosa, tanto attesa, abbiamo giocato contro una squadra che non aveva mai fatto dilettanti, anzi ci hanno detto che solitamente erano abituati ad andare a Marassi, girando a destra quando uscivano dall'autostrada, mentre ieri hanno svoltato a sinistra per raggiungere il Ligorna. Abbiamo ricevuto daL Novara il riconoscimento di essere stato un avversario all'altezza, il nostro è stato un risultato meritato, davvero una bella giornata".

Inizia così il commento di Luca Monteforte alla partita che ieri ha visto opposto il suo Ligorna a una squadra storica e blasonata come il Novara, che pochi anni fa ha calcato i campi della Serie A.

Dopo questo pareggio, Luca, che bilancio fai della vostra classifica?

"A livello di punti ci manca qualcosa, ma credo che la squadra abbia bisogno di tempo, abbiamo ancora tanti infortunati, molti ragazzi di alto livello che per vari motivi anno scorso hanno giocato poco, una squadra giovanissima, a parte Botta e Gomes abbiamo davvero un'età media molto bassa. Aspettiamo che questo percorso iniziato dia i suoi frutti".

Mercoledi la trasferta di Asti, cosa ti aspetti?

"Ho detto ai ragazzi che dobbiamo avere lo stesso atteggiamento avuto contro il Novara, se vogliamo diventare importanti, dobbiamo avere la stessa fame la stessa voglia, anche se non è facile, con tutti questi impegni ravvicinati".

La società sta investendo molto sul futuro, con l'obiettivo di consolidare il senso di appartenenza a questa maglia:

"Il Ligorna è espressione di Genova e della Liguria, abbiamo un progetto che vuole portare questa squadra al centro della città, con le idee giuste tutto è possibile, domenica c'erano tantissimi ragazzini del settore giovanile a vederci, questo mi fa ricordare il senso di appartenenza che avevo anche io quando giocavo, fa piacere far parte di un progetto del genere, siamo orgogliosi". 

Novara favorito?

"Troppo presto per dirlo, dobbiamo vedere anche Varese e Caronnese, sicuramente è un girone tostissimo, con una prima fascia di valori, e una seconda fascia dove ci siamo anche noi, ma non c'è una terza fascia. Sarà un campionato combattutissimo, abbiamo già affrontato tre delle prime in classifica, come Chieri, Novara, Gozzano, e per loro non è stato facile affrontarci".

Questo tuo Ligorna 21/22 è uguale o diverso dalle tue precedenti squadre?

"Quest'anno è un Ligorna diverso dagli altri anni, è una squadra pensata affinchè possa durare nel futuro, stiamo affrontando un percorso che ci entusiasma, in piena sintonia con la società, ed è bello crederci".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore