/ Altri sport
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Altri sport | 09 dicembre 2021, 11:20

CONCLUSO IL PROGETTO STeM – SU TERRA E MARE PERCORSI SPORTIVI INCLUSIVI SUL MARE DI GENOVA E SUI SUOI MONTI

CONCLUSO IL PROGETTO STeM – SU TERRA E MARE PERCORSI SPORTIVI INCLUSIVI SUL MARE DI GENOVA E SUI SUOI MONTI

Visti i numeri molto positivi del progetto “CUSeS: Come unire Sport e Solidarietà”, il CUS Genova ha avviato e concluso il progetto del bando “Siamo Sport”, iniziativa promossa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sempre sotto il coordinamento generale del CUSI nell’ottica del progetto “SpinAbility”.

 

Le attività proposte sono state ideate ispirandosi alla conformazione geografica del territorio genovese, considerabile come una “palestra a cielo aperto”. Il mare del golfo e i monti che circondano la città sono diventati il setting dove le persone coinvolte hanno sperimentato e giocato, appreso tecniche e gareggiato attraverso l’utilizzo delle canoe, dei kayak e delle barche a vela sul mare e attraverso la messa in gioco del proprio corpo, delle proprie forze, delle proprie fantasie e della propria intelligenza sui sentieri montani.

 

Questa proposta, oltre che sportiva, ha avuto una valenza culturale perché, sia nella pratica di esperienze marine che in quella di montagna, la città di Genova è apparsa in una dimensione diversa da quella alla quale si è abituati vivendola nella quotidianità.

 

Le uscite in mare sui vari mezzi a disposizione hanno avuto inizialmente la forma di un “corso” per accompagnare i partecipanti all’acquisizione degli elementi base. Le uscite in collina e montagna sono iniziate con brevi passeggiate sino ad arrivare a sessioni di trekking e orienteering di un’intera giornata, nelle quali i partecipanti hanno acquisito anche la capacità di utilizzo di materiale cartografico, della bussola e di altri strumenti tecnici utili all’orientamento.

 

Nel progetto, partito a fine maggio, sono state coinvolte circa 40 persone nelle attività di orienteering, trekking, vela, canoa e kayak, con l'inclusione di persone con disabilità. I partecipanti sono stati raggiunti e coinvolti tramite proposta condivisa tra il CUS e le agenzie assistenziali, riabilitative e socio-educative in rete con il progetto ma anche contattando singoli individui e/o famiglie. Il progetto è iniziato con le attività di orienteering per proseguire poi con il trekking e le attività legate al mare, nel suo insieme ha avuto termine nel mese di ottobre.

 

Sport e disabilità, un connubio in cui il CUS Genova crede fermamente. Perché sport faccia sempre rima con inclusione.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore