/ Seconda categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Seconda categoria | 13 maggio 2022, 11:09

IL RITORNO La Rossiglionese riabbraccia Andrea Dagnino

Ricoprirà nuovamente il ruolo di DS che aveva abbandonato qualche anno fa. Ecco le sue prime parole

IL RITORNO La Rossiglionese riabbraccia Andrea Dagnino

Andrea Dagnino, abbiamo saputo che è tornato a fare parte della Rossiglionese quali sono le sue prime parole? 

Anni fa per motivi personali avevo interrotto il mio rapporto con la Rossiglionese. Ma dato che ultimamente la mia vita privata è ulteriormente cambiata e dispongo di più tempo quando il presidente Garrè assieme ad altri dirigenti mi hanno proposto di tornare sono stato ben felice di accettare il loro invito.

Che emozioni le ha portato aver accettato di rientrare coi colori bianconeri?

Riiniziare quest'avventura con la Rossiglionese mi fa venire in mente quando in giovane età Enrico Zaninetta mi propose di entrare nella dirigenza bianconera e giorno dopo giorno imparai molto da lui, Balbi e tutti i dirigenti che mi affiancarono nei vari anni. Io ho ricordi meravigliosi di campionati vinti fino alla cavalcata della storica Promozione e di anni più duri dove si vedeva ancora di più l'unita di tutti i componenti della famiglia rossiglionese per raggiungere gli obbiettivi prefissati e onorare sempre questa storica maglia. Ora trovo annoverati tra i membri della società ragazzi che io ho avuto come calciatori e questo per me è motivo di grande orgoglio, vedere come si sono affezionati ai nostri  colori  mi riempie il cuore di gioia, il nostro mister Nervi che portai io anni fa nella Rossiglionese nel ruolo di calciatore si è talmente legato al club che ha portato da anni suo padre a fare il dirigente. Vorrei fare una menzione particolare al nostro capitano Sciutto che incarna i veri valori della nostra storia dopo Balbi e Ravera, con lui so che la fascia è in buone mani.

Che Rossiglionese ci aspetteremo il prossimo anno?

Sicuramente una Rossiglionese di cuore che si dannerà l'anima per portare a casa un risultato positivo, poi saranno il campo e la classifica a dirci dove possiamo arrivare. Da un punto di vista dell'organico per fortuna Paolo Folli ha fatto un ottimo lavoro portando tanti giovani e dando un futuro a questa squadra; ora vedremo lavorando in tandem di andare a integrare la rosa con qualche giocare di categoria che ci permetta di alzare un pochino l'asticella del livello tecnico.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore