/ Eccellenza
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Eccellenza | 21 maggio 2022, 00:51

RAPALLO Intervista a Andrea Di Somma

Ecco le prime parole del nuovo mister bianconero

RAPALLO Intervista a Andrea Di Somma

Buongiorno Mister..... sei pronto per questa nuova avventura?

Lo spero proprio. Probabilmente arriva nel momento migliore. Farò del mio meglio....e speriamo basti.

Ritrovi l'Eccellenza da allenatore dopo 10 anni (Culmvpolisvirtusestri allenatore/giocatore ) cosa ti aspetti?

Una categoria profondamente cambiata. Un'età media 5/6 anni più bassa in ogni squadra. Meno soldi. Più ragazzi con la faccia pulita. Più incidenza degli allenatori nelle prestazioni di squadra.

Che obbiettivo di squadra vi ponete?

Il nostro massimo obbligatoriamente. Vedremo con cosa coinciderà. Oggi non si può sapere il livello del prossimo anno, ma sono certo sarà tremendamente superiore.

Con il presidente Perpignano è una lunga storia. Finalmente il matrimonio:

Di matrimoni ce ne sono già stati diversi, e hanno funzionato tutti. Mi ha avuto da giocatore e siamo stati promossi alla D'Apoolonia. Ho lavorato con lui e ho imparato un mestiere che ancora faccio e che mi riempie di soddisfazioni.  Ora forse la cosa più intrigante..... ma siamo pronti e soprattutto consci di come siamo fatti.

Vi allenare il pomeriggio come i professionisti:

È una scelta condivisa che sicuramente taglia in maniera netta un bacino di giocatori. E siccome non siamo professionisti attingeremo ad un prodotto giocatori giovane e ambizioso... Con qualche pezzo da 90.

A Rapallo sei già stato.....30 anni fa:

Belin detta così mi sento ancora più vecchio. Comunque si. Rapallo mi ha lanciato nei professionisti. Avevo 20 anni e grazie a compagni di squadra, che oggi sono grandi amici, come Navone, Guerra, Stabile ecc ecc ho sfiorato la promozione dalla D alla C.... poi sono andato a Pavia e poi a Livorno. Quindi torno in un posto al quale sono estremamente grato, e ho quindi un debito nei suoi confronti. 

Saluti definitivamente il calcio giocato. Ci dobbiamo credere?

Questa volta si. Grazie al San Desiderio, a Gianni Stevano, Matteo Gamenara e Presidente Frangioni, sono stato ospitato a vincere l'ultimo campionato in carrozza.....e segnare nella mia ultima partita. Meglio non era possibile...e va bene così. 

Concludiamo con una previsione. Che squadra sarà il tuo Rapallo:

Spero la peggiore da incontrare per tutti. Ma fondata su un gruppo di lavoro che dovrà imparare a divertirsi lavorando sodissimo e andare a caccia di soddisfazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore