/ Terza categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Terza categoria | 01 giugno 2022, 15:59

VIDEO & FOTO/ ATLETICO GENOVA CAMPIONE

Con la vittoria 2-0 sul Boca Zena i biancorossi si laureano campioni di Terza Categoria e sono promossi in Seconda. Il racconto della stagione nelle parole di Andrea Burgio, uno dei veterani della squadra del patron Cirilli

VIDEO & FOTO/ ATLETICO GENOVA CAMPIONE

Il racconto della stagione nelle parole di Andrea Burgio, uno dei veterani della squadra del patron Cirilli:

Finalmente abbiamo messo la parola fine a questo campionato infinito. 

Con la vittoria sul Boca Zena torniamo ufficialmente in seconda categoria con 2 giornate d'anticipo.

Ripartire dalla Terza quando nel 2020 ci stavamo giocando il campionato per salire in Prima non è stato facile da accettare ma in fondo per molti di noi la categoria contava sino ad un certo punto e poter contare sullo "zoccolo duro" è stato fondamentale.

È stata un'annata incredibile ricca di problematiche già da inizio anno ma il gruppo è rimasto unito e alla fine è riuscito a raggiungere l'obbiettivo che ci eravamo prefissati. Avevamo il giusto mix di esperienza e gioventù e questo alla fine è risultato determinante.

Per quanto riguarda il campo penso che ciò che abbiamo fatto sia sotto gli occhi di tutti: 2 sole sconfitte, di cui una persa a tavolino con ulteriore punto di penalizzazione (non ci siamo fatti mancare niente) , più di 100 gol fatti, due giocatori della rosa oltre i 20 gol ,miglior difesa, tutti gli scontri diretti con le inseguitrici vinti ma nonostante tutto in qualche occasione ci siamo sentiti dire da squadre alle quali abbiamo rifilato più di 10 gol tra andata e ritorno e con una quarantina di punti in meno che abbiamo vinto grazie a favori arbitrali. Incassiamo e andiamo avanti, d'altronde si sa, quando si vince non si può stare simpatici a tutti... Peccato! 

Quel che certo è che non ci ha mai regalato niente nessuno e tutte le squadre ci hanno affrontato col coltello tra i denti.

Complimenti a tutti i ragazzi, anche e soprattutto a chi ha giocato meno e non ha mai creato polemiche contribuendo alla cosa più importante di tutte: mantenere lo spogliatoio sempre unito e di buon umore.

Dico bravo anche a chi ci ha dato del filo da torcere, Savignone e Rabona in primis, averle col fiato sul collo ci ha aiutato a non staccare mai la spina.

Un grazie anche ai ragazzi del Boca che ieri sera, al termine della gara, con un gesto di grande sportività, ci hanno concesso anche la  passerella d'onore.

Adesso ci godiamo il momento e prepariamo i festeggiamenti... 

SIAMO TORNATI!!!

#VamosAtletico

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore