/ Seconda categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Seconda categoria | 26 gennaio 2023, 00:01

TANTI AUGURI A ... FRANCESCO RIZZO

Il bomber del BORGO RAPALLO oggi compie gli anni e risponde alle 10 domande

Rizzo ai tempi del San Lorenzo

Rizzo ai tempi del San Lorenzo

1-Ciao, calcisticamente che compleanno è e come festeggerai?

-Ciao, calcisticamente un altro bell'anno dove potremo giocarci qualcosa di importante… Festeggerò con le persone a me care.

2-Un commento alla stagione della tua squadra dilettantistica

-Siamo un buon gruppo, peccato che le prime partite non eravamo al completo, ma adesso possiamo giocarcela con tutti.

3-Genoano, sampdoriano o? Cosa pensi della stagione della squadra per cui tifi?

-Milanista, ti direi abbastanza deludente se guardiamo l'andamento dello scorso anno. Unico nota positiva il passaggio agli ottavi di Champions.

4-Com’è il tuo rapporto con gli arbitri?

-Con gli arbitri ho sempre avuto un buon rapporto di dialogo, salvo alcuni che pensano di arbitrare in serie A.

5-Se tu fossi il ct Mancini, come rilanceresti la Nazionale dopo i due fallimenti mondiali consecutivi?

-Da premettere che Mancini sta facendo un ottimo lavoro…sicuramente l'eliminazione con la Macedonia è dovuta alla superficialità dei giocatori più che ai demeriti dell'allenatore (che è sempre quello a cui si dà la colpa in queste circostanze)...

6-Dimmi tre qualità che deve avere secondo te un buon allenatore

-Portare Motivazione, Entusiasmo e Sicurezza/Fiducia nell'identità di gioco.

7-Nel calcio conta più la testa, il cuore, le gambe, la tecnica, la tattica o la grinta e perché?

-Sicuramente la tecnica…ma la testa fa più di ogni altra cosa perché è il motore principale per affrontare qualsiasi cosa.

8-Prima di smettere vorresti che…

-Prima di smettere vorrei vincere ancora qualche campionato.

9-Tatticamente… meglio prima non prenderle o fare un gol più dell’avversario?

-Son sempre stato contro al non giocarsi le partite…quindi fare un goal più degli altri.

10-Il calcio come valvola di sfogo: quello che hai imparato giocando/allenando/dirigendo nel calcio ti ha insegnato qualcosa per la vita? O viceversa nel calcio hai adottato una tua particolare filosofia di vita?

-Mi ha insegnato tanto sia per un verso che per l'altro…ma principalmente l'amicizia, la sportività, la speranza di crederci sempre perché nella vita come in una partita tutto può succedere e nulla va dato mai per scontato.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore