/ Calcio giovanile
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Calcio giovanile | 12 novembre 2023, 20:51

JUNIORES NAZIONALI | LA LAVAGNESE TORNA ALLA VITTORIA, AL RIBOLI DOMATO UN BRA CORIACEO

Il resoconto dell'ufficio stampa bianconero

JUNIORES NAZIONALI | LA LAVAGNESE TORNA ALLA VITTORIA, AL RIBOLI DOMATO UN BRA CORIACEO

 

I nostri Bianconeri tornano ad assaporare la vittoria che mancava dal 14 ottobre, un mese di prestazioni non all'altezza, al Riboli scendeva il Bra e Mister Barresi conferma il 4-3-3 già visto contro il Gozzano, schierando una formazione a cui mancano 7 elementi tra squalifiche ed infortuni ma che quest'oggi ha lottato da par suo, senza rischiare troppo e controllando una gara a dir poco decisiva per il morale e la propria autostima.


Partiamo a testa bassa, corre il 4' quando uno scatenato Casoni sulla destra fa fuori il suo diretto marcatore, entra in area e inquadra la porta, Ghio risponde respingendo la botta dell'avanti bianconero, la palla s'impenna nella dinamica dell'azione, rimane in area giallorossa e Donini, con il suo metro e novantadue la incorna in rete per il vantaggio Lavagnese e la sua terza marcatura stagionale.


Stiamo bene in campo, la difesa costruisce bene da dietro, Roffo e Sanguineti cuciono il gioco e i tre davanti risultano sempre pericolosi quando affondiamo, nel primo tempo saranno ben tre le occasioni che non riusciamo a concretizzare, Donini al 12', Sanguineti al 26' e la più ghiotta capita ancora a Casoni, al 32', sempre sulla destra, Ghio scivola, Casoni, impegnato ad avanzare e a guadagnare campo, non se ne accorge, quando alza gli occhi il portiere piemontese ha già recuperato la posizione e sfuma la possibilità del raddoppio bianconero.


Bra attendista e poco pericoloso davanti, centrocampo quadrato e difesa arcigna, la prima frazione, conterà quattro tiri nello specchio della porta, due per parte ma la pericolosità non è pervenuta, entrambe le formazioni cercano i loro esterni per arrivare sul fondo e far giungere alle loro punte palloni preziosi, gli stessi difficilmente impensieriscono però le due difese, dopo 2' di recupero si chiude la prima frazione.


Squadre schierate per la seconda frazione, la Lavagnese si presenta con gli stessi 11 del primo tempo e ritorna a macinare gioco, siamo costantemente protesi alla caccia del raddoppio che farebbe passare momenti più sereni ai Mister Barresi e Napoli, al 51' è il Bra ad inquadrare la porta bianconera, Odasso il protagonista da 25 metri con Agosta pronto alla respinta, sull'evolversi della ripartenza è Capitan Roffo che si incunea in attacco, vede l'inserimento di Sanguineti e gli offre una "chicca" che il nostro instancabile recuperatore di palle, incrocia di giustezza alla destra di un proteso Ghio che non arriva alla deviazione e raccoglie dietro di se la palla del 2-0 bianconero.


Il Bra si scuote, forse con un po' di colpevole ritardo e si rende conto che la gara gli sta sfuggendo di mano, Mister Barberis inserisce, nello spazio di 5' tre forze fresche e la spinta dei piemontesi si fa veemente, corre il 65' e Savu, tra i migliori del Bra, avanzando, scambia a centrocampo, vede un pertugio disponibile e, appena dentro l'area, trova il gol della speranza e fa calare vecchi fantasmi sul Riboli.


La pressione del Bra non è continua e insistente come ci sarebbe da aspettarsi, Mister Barresi inserisce, al 73' Longinotti su Sanguineti ed al 79' Lusiani su uno stremato Castellini, la gara appare in bilico, potrebbe accadere di tutto, dalla terza marcatura bianconera al pareggio giallorosso, il ddg Laconi della sezione di Genova è costretto a fischiare frequentemente di fatto spezzettando il gioco, i crampi fanno capollino tra i piemontesi che hanno speso molto, Barresi butta nella mischia, nell'ultimo slot disponibile, Muti al 90', Genovese al 93' e Romanengo al 95' nel tentativo di spezzare la pressione giallorossa e, con forze fresche tentare qualche ripartenza decisiva, ancora 1' oltre i 5' decretato dal fischietto genovese e poi tutta la gioia e lo scarico di adrenalina dei Ragazzi di Barresi per aver fortemente voluto questa vittoria che ha ben più del dolce sapore dei tre punti conquistati.


Sabato 18 novembre viaggiamo ad Asti, quarta forza del campionato che vanta solamente 7 gol subiti in 10 incontri e risulta essere la seconda difesa del campionato, altro test probante per i nostri bianconeri che almeno questa sera si godono questa importante vittoria.


 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore