/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Prima categoria | 28 novembre 2023, 19:48

LA SALA STAMPA DI PRIMA CATEGORIA GIRONE E - Corrado: "Non dobbiamo più avere paura di vincere"

Come ogni martedì, ecco la rubrica con le dichiarazioni raccolte dopo le partite del week end.

LA SALA STAMPA DI PRIMA CATEGORIA GIRONE E - Corrado: "Non dobbiamo più avere paura di vincere"

ANDREA CERVIA, FOLLO

Abbiamo messo subito la partita sul binario giusto che era la cosa più difficile poi siamo stati bravi a chiuderla anche se a dire il vero sul 2-0 abbiamo concesso un rigore al Vezzano ma il nostro portiere è stato bravo a neutralizzarlo!! Ci godiamo il momento positivo ma è già tempo di pensare al Riccó!

ANDREA BORROMEO, RICCO'

Partita vibrante, intensa e molto corretta insomma un bel derby. Abbiamo disputato un'ottima prova contro una squadra quadrata  ben messa in campo con ottime individualità. Siamo da un lato rammaricati per le numerose occasioni sprecate, dall'altro soddisfatti per la prestazione offerta soprattutto nella ripresa.

ALBERTO FREGOSO, COLLI ORTONOVO

Partita difficile come il momento che stiamo attraversando. Forse un pareggio ci poteva stare. Bolanese squadra fortissima che gioca un ottimo calcio. Ai ragazzi per l'impegno non posso rimproverare nulla, manchiamo di esperienza e un po' di malizia calcistica.

LUCA RAVECCA, CASTELNOVESE

Purtroppo ci siamo presentati alla partita  in condizioni di organico disperate ma la squadra seppur con molti giocatori fuori ruolo  ha fatto la sua onesta partita contro un avversario molto agguerrito. Di certo ne hanno  risentito i meccanismi difensivi e la fluidità della manovra in zona gol ma devo ringraziare tutti quelli che hanno stretto i denti  facendoci rimanere in partita fino al 90'.

MARCO CORRADO, SANTERENZINA

Finalmente torniamo alla vittoria, dopo 3 sconfitte a mio avviso immeritate per le prestazioni prodotte nelle precedenti gare con signore squadre come Marola, Riccò e Follo. La gara di domenica è stata il prosieguo di un lavoro di queste ultime 3 settimane dopo la sconfitta col Marola che ci ha fatto cambiare mentalità, i ragazzi hanno risposto alla grande anche nelle sconfitte, questa domenica abbiamo avuto anche la cattiveria sotto porta che ci è mancata contro il follo dove avevamo creato davvero tanto. Ci teniamo stretti la vittoria, la strada è lunga e ci guardiamo le spalle  con attenzione, abbiamo anche subito un gol quasi a fine gara che ci ha fatto venire il “braccino del tennista” per paura di vincere e questo non deve più accadere, dobbiamo crescere e maturare velocemente per stare in questo campionato di prima di livello secondo me molto alto. Sabato andremo a far visita alla capolista Brugnato con grande umiltà e attenzione proveremo a portare via punti, quello che mi interessa è che ci sia un’altra grande prestazione così il tabellino finale sarà visto con un'ottica diversa in qualunque caso.

GUIDO LORENZELLI, DS ARCOLA

Se fosse stato un incontro di boxe ai punti avremmo meritato noi, ma nel calcio se non fai gol non vinci. Bella partita comunque giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Primo tempo più equilibrato con il rigore disinnescato da un grande Fiorito, per noi due nitide occasioni è una traversa di Valletta. Nella ripresa meglio noi anche perché loro rimangono in inferiorità numerica. Abbiamo provato a vincerla in tutti i modi ma le grandi parate del loro portiere hanno reso vano il nostro forcing. Unico appunto un netto rigore non concesso su Valletta anche a detta degli avversari. Un plauso a Capitan Ferdani per una partita sontuosa.

LUCA GHIO, SEGESTA

Partita molto equilibrata con occasione da entrambe le parti. Il primo tempo abbiamo avuto la possibilità di andare in vantaggio su calcio si punizione colpendo la traversa e successivamente su calcio di rigore purtroppo sbagliato. Occasioni anche per gli avversari che con ottime parate del nostro portiere hanno mantenuto la parità. Secondo tempo di sacrificio condizionato da un espulsione molto discutibile, bravi i ragazzi che con impegno sono riusciti a mantenere il risultato in inferiorità numerica.

GIANLUCA GIORGINI, AMEGLIESE

Contro il Ceparana sconfitta pesantissima, tra squalifiche ed infortuni continua il periodo sfortunato, ma per come si era messa la partita avremmo dovuto portare a casa i 3 punti,  il Ceparana però ha creduto nella vittoria più di noi e così l'ha ampiamente meritata. Dobbiamo crescere in mentalità e lavorare sodo perchè domenica arriva un altro temibile avversario.

PAOLO TRIVELLONI, BOLANESE

Sapevamo di affrontare un avversario forte e per di più fuori casa, abbiamo approcciato mentalmente la partita in maniera impeccabile partendo subito forte nei primi minuti  colpendo una traversa e passiamo in vantaggio con gran tiro di Castellanotti che deviato da un un'avversario si infila nel sette e il primo tempo andiamo al riposo in vantaggio. Secondo tempo gran reazione del Colli che pareggia su un gran colpo di testa su cross da calcio d'angolo e raddoppia poco dopo sfruttando un errore ingenuo del nostro difensore, contraccolpo che poteva essere fatale ma qui come domenica scorsa ad Ameglia esce fuori il carattere di questi ragazzi che non si arrendono mai, una reazione importante  che ci porta al pareggio con una magistrale punizione di Briselli ed al sorpasso poco dopo con il gol di Serusi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore