ATTUALITA' | martedì 22 gennaio 2019 03:01
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

ATTUALITA' | venerdì 18 maggio 2018, 11:46

La mission di Benedetta Damonte e della sua Bididesign

"La grafica è la mia passione, ogni giorno dò il massimo per onorare la memoria di mio padre Rocco che credeva tantissimo in me. Mi piacerebbe lavorare anche con le società sportive, creando divise da gioco, tute, abbigliamento in generale".

La mission di Benedetta Damonte e della sua Bididesign

Benedetta Damonte, 31 anni, di Arenzano, titolare della Bididesign, ha una mission, lavorativa e morale:

“Sfondare nel mio campo, quello della grafica, in onore e in memoria di mio padre Rocco, che ha sempre creduto in me e sarebbe orgoglioso di quello che sto facendo”.

Benedetta ha aperto la sua attività nel gennaio 2016, lavorando inizialmente da casa in una minuscola stanza, e nel febbraio 2018 ha inaugurato un nuovo laboratorio in via Terralba 86, ad Arenzano (davanti a Villa Maddalena, vicino ai campi da tennis). Laureata in Disegno Industriale, lavorava in una azienza che produce macchinari per stampa ad Albissola, dove dava supporto tecnico e curava la parte grafica.

Poi, a fine 2015, una occasione imperdibile:

"I miei fratelli mi hanno spinta a coglierla, e grazie quindi soprattutto al loro entusiasmo mi sono convinta a mettermi in proprio, lavorando per due anni da casa e contemporaneamente in ufficio ad Albissola, arrivando dopo un anno a dovermi mettere part-time in ufficio, dopo altri 6 mesi a licenziarmi del tutto per dedicarmi solo alla mia attività!"

Benedetta ha un entusiasmo incredibile, la grafica è la sua Passione, ma c'è un motivo in più che la sprona, e che oggi la spinge a farsi conoscere anche nel mondo dello sport e del calcio ligure:

“Il lavoro è andato bene fin da subito, poi quando è mancato mio padre per un incidente assurdo, mi sono incaponita e dal marzo 2016 sono ripartita alla grande, in onore suo voglio dare ogni giorno il 2000 per cento per questo lavoro".

Raccontaci cosa fai...

“La cosa principale che faccio è stampare su abbigliamento, magliette, giacche, tute, ho diversi cataloghi, faccio grafica, loghi, biglietti da visita, manifesti, striscioni, gadgets tipo penne, tazze. Lavoro coi privati, associazioni, bar, pub, ad Arenzano sono conosciutissima, il lavoro non manca, devo solo organizzarmi meglio. Lavoro da sola, col grande appoggio della mia famiglia: Luca, 23 anni, il mio fratellino, mi dà una grossa mano, mentre mentre il fratello maggiore Fabio mi supporta soprattutto moralmente. Non manca ovviamente l'aiuto di mia madre Eugenia, che ogni volta che può cerca di togliermi qualche incombenza. Sono riuscita ad aprire il nuovo laboratorio nel giorno del secondo anniversario della morte di mio padre, Rocco Damonte, che come sanno tutti ad Arenzano, era un grandissimo lavoratore, ed io voglio rendergli onore seguendo le sue orme”.

I tuoi obiettivi?

“Fornire un servizio sempre più vasto, con qualche macchinario in più per ampliare le offerte”.

In particolare ti stai facendo conoscere nel mondo del calcio:

“Negli anni scorsi ho fatto tantissime divise per i tornei amatoriali, lavoro con la Sportika e quest'anno ho creato la divisa ufficiale dell' Old Boys Rensen, squadra sponsorizzata da Bididesign, ho creato anche il loro stemma, anche se non sono mai riuscita a vederli giocare. Vorrei farmi conoscere dalle società sportive, a cui posso fornire divise da gioco, tute e accessori”.

Calcio e non solo...

“Ho fatto 11 anni di pallavolo, sono amica del presidente del Volare, Tamburini, in passato ho fatto qualcosa anche per loro. Vorrei diventare un punto di riferimento per abbigliamento e grafica delle società sportive della Riviera e non solo. Ho iniziato per gioco, facendo dei gioiellini fatti a mano, facevo dei mercatini per Arenzano, mi ero creato il mio logo Bidibijoux, con le iniziali di Benedetta Damonte, e da lì è nata l'idea di Bididesign...”

 

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore