/ Pallanuoto
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Pallanuoto | 09 febbraio 2020, 10:46

La Spazio Rari Nantes Camogli non sbaglia un colpo

Alla Giuva Ancona battuta 6 a 5

La Spazio Rari Nantes Camogli non sbaglia un colpo

Una vittoria da grande squadra, sofferta, voluta e conquistata con le unghie e con i denti. In un clima molto particolare, dettato da un inedito orario di gioco, la Rari Nantes Camogli ci ha messo un pochino di più del solito ad entrare in partita, trovando davanti un’Ancona affamata e concentrata fin dai primi secondi.

Nel primo tempo, infatti, i bianconeri hanno fatto fatica a trovare la via del gol, mentre gli ospiti, nonostante un buon Lollo Gardella, hanno segnato con Pieroni e Milletti.

Nel secondo tempo il Camogli si sblocca e comincia a fare la voce grossa: Caliogna, Iaci e Cuneo, ribaltano il risultato per il primo vantaggio bianconero, ma in chiusura di tempo Lisica riporta la sfida in perfetta parità.

Il terzo tempo e di rara intensità, il Camogli pecca di imprecisione negli ultimi metri, mentre l’Ancona segna subito con Bartolucci. È il momento di maggior pressione degli ospiti quando gli arbitri assegnano un tiro di rigore per l’Ancona: Gardella è monumentale e chiude la porta. I ragazzi di Temellini si caricano e trovano con Foti il gol del 4 a 4.

Nell’ultimo tempo il Camogli gioca con grande aggressività dando la netta impressione di voler vincere la partita. Cambiaso e Cuneo provano a dare la spallata decisiva al match portando i bianconeri sul 6 a 4. L’Ancona non ci sta e accorcia immediatamente. Si va così all’ultimo minuto di gioco, quando Beggiato e compagni con due difese super blindano il risultato e fanno esplodere la Giuva.

“Sono davvero soddisfatto” racconta Temellini nel post partita, “E’ stata una prestazione davvero convincente. Siamo stati bravi a rimanere in partita quando non riuscivamo a fare gol senza perderci in nervosismi eccessivi. La squadra è stata concentrata per tutta la gara dimostrando di voler vincere a tutti i costi. Andiamo avanti con fiducia senza porci limiti, pensando a un impegno alla volta”.

Qualche ora di riposo e poi testa a Bogliasco, si rivedrà un grande amico, ma sarà importante continuare a confermarsi ad altissimi livelli.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore