/ Calcio giovanile
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio giovanile | 03 luglio 2020, 12:42

GENOVA POLISOCCER Intervista al nuovo mister dei 2009

Andrea Garofani si presenta rispondendo alle classiche 10 domande + 1

GENOVA POLISOCCER Intervista al nuovo mister dei 2009

1 Ciao Mr. E ben arrivato alla Polisoccer. Come mai questa scelta?

Perché dopo aver passato quasi 5 anni splendidi alla Rivarolese per me era arrivato il momento di cambiare e di provare a rimettermi in gioco, cercando di capire se anche "lontano da tutto e  tutti" posso far bene e posso aiutare davvero i ragazzi nel loro percorso di crescita calcistico ed umano......e soprattutto perché sono un'istintivo e la GPS mi ha davvero ispirato fiducia a "pelle"! 

2 Sei stato un ottimo calciatore, Come ti è venuta la passione per allenare?

Ottimo?....quello bisogna chiederlo ai giocatori contro i quali ho avuto l'onore di giocare e che hanno "assaggiato i miei tacchetti" 🤣e a quelli invece  che mi hanno "sopportato" in squadra con loro perché, non ditelo a nessuno, ma in campo ero un rompipalle mica da ridere.....🤣.

Ma la passione per allenare invece l'ho avuta da sempre......soprattutto perché ho sempre ammirato gli allenatori in genere......persone e uomini che ci "mettono la faccia" sempre e comunque e che portano avanti il loro credo e i propri ideali e li difendono con le unghie e con i denti! 

3 Il fatto di aver giocato ti aiuta a capire più velocemente i ragazzi?

Assolutamente sì, mi ha aiutato tantissimo .....anche perché alcune dinamiche da "campo" se non lo hai mai provate non lo puoi capire....le emozioni che si provano ogni singolo istante passato su un  campo di calcio sono uniche.....ed il bello è anche che ogni volta si vivono esperienze nuove! 

4 Che tipo di allenatore sei?

Non lo so.....sto ancora cercando di capirlo anch' io.....sicuramente "camaleontico"!!!, anche perché, come ti dicevo prima è talmente veloce ed in continua trasformazione il mondo del calcio  che mai smetterò di cambiare per provare ad essere un istruttore, un mister ed un uomo migliore per tutti quei ragazzi che incontrerò durante il mio percorso!

5 Ti ispiri a qualche allenatore professionista?

Onestamente no....piuttosto prendo ispirazione da quegli allenatori con i quali ho avuto il piacere di lavorare e di collaborare come Massimiliano Franconeri o dai "maestri" del settore giovanile come Brunello e Barbero, che ho conosciuto sotto più punti di vista e che sono semplicemente persone splendide!

6 Come hai vissuto questa fase di transizione post Covid?

Nei giorni di riposo che ho dal mio lavoro in IKEA, sono impegnato nella ristrutturazione della casa nuova e quindi sono stato parecchio impegnato, ma ho ritrovato anche il piacere di rimettere le scarpe da tennis e andare a correre!!!  E come "regalo" personale, mi sono regalato un corso con alcuni amici e amiche del corso UEFA C per ascoltare Brunello via web!

7 Cosa vuoi trasmettere ai ragazzi che alleni?

Voglio che capiscano che nessuno gli regalerà mai nulla nel calcio come nella vita di tutti i giorni e che dovranno sempre dare il 110% in tutto e per tutto quello che faranno e che andranno ad affrontare e che dovranno anche sempre farlo con il sorriso sulle labbra e negli occhi anche quando tutto e tutti sembreranno avercela con loro!

8 Cosa ti ha insegnato allenare i bambini gli scorsi anni?

Negli scorsi anni ho incontrato ragazzi splendidi, sia a Sampierdarena che a Rivarolo e grazie a loro penso di essere maturato soprattutto a livello umano perché mi hanno insegnato che la vita è splendida e mi hanno "accettato" con i mille difetti del mio stupido carattere!!

9 Cosa non rifaresti nel tuo percorso da allenatore se potessi ritornare indietro?

Rifarei tutto senza se e senza ma..... non mi pento mai delle mie scelte in nessun campo, anche se mi hanno portato evidenti difficoltà e anche perché grazie a quel tipo di percorso sto imparando a "crescere anche io"!

10 Aggiungi o togli una regola al calcio: cosa sceglieresti? 

Togliere, toglierei il fuorigioco per ritornare a vivere le "partitelle di strada" anche in CHAMPIONS, mentre aggiungerei la regola di "obbligare le prime squadre" ad avere almeno 4/5 giocatori in campo del settore giovanile!

11 ultima domanda. Cosa ti aspetti dal prossimo anno?

Sono "gasato" e non vedo l'ora di iniziare! e mi aspetto di vivere con i ragazzi della leva e con tutta la società un anno pieno di calcio vero.... sono sicuro che ci divertiremo e che i ragazzi si toglieranno delle belle soddisfazioni che si porteranno come bagaglio personale per tutta la loro vita!!

P.S.....come ultima considerazione, se no non posso "tornare a casa"!!! 😎, devo ringraziare quella splendida donna che mi sopporta da anni è che ha avuto il "dispiacere" di prendermi come marito, perché è solo grazie a lei che ho l'opportunità da anni di prendermi del tempo per portare avanti la mia passione per il calcio!!

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore