/ Seconda categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 31 luglio 2020, 21:06

MELE Il patron Massimo Parodi mette le mani avanti

"Non saremo noi a dover vincere il campionato, ma chi ha speso più soldi di noi per i rimborsi. La nostra priorità quest'anno sarà il rifacimento del campo"

MELE Il patron Massimo Parodi mette le mani avanti

Con Massimo Parodi, patron del Mele, facciamo il punto della situazione sulla Seconda Categoria del sabato e in generale sui campionati.


“Non sappiamo ancora quando si inizierà la nuova stagione, e di conseguenza quando cominciare la preparazione. Inutile partire ad agosto se poi il campionato fosse a novembre. Queste incognite ci lasciano un po' confusi, per il resto siamo rimasti gli stessi a parte Tamai passato al Multedo. Quest'anno la nostra priorità sarà il rifacimento del campo, a metà anno dovremo cercare un terreno alternativo. Non ci interessa volare alti, anche se siamo comunque una buona squadra che potrà fare bene”.


Il mercato ha portato qualche novità?


“Abbiamo preso Civano dal Cella, e Oddone portiere dalla Rossiglionese. Potremo fare uno sforzo per un buon centrocampista, ma non ci sveneremo a tutti i costi. Sono altre le favorite, non certo noi. Il Masone penso sia la candidata numero uno, se dovesse rimanere in Seconda e confermasse l'organico dello scorso anno, ma anche la Rossiglionese si è rinforzata tanto. Non sappiamo ancora niente delle genovesi, ma poi come sempre sarà il campo a dare i giudizi”.


Con quali ambizioni vi presentate alla nuova stagione?


“Ripeto, non siamo noi a dover vincere il campionato, sono altre le squadre che hanno speso tanti soldi per i rimborsi dei giocatori. Noi ci godiamo il nostro attacco con Carnovale, Sangineto, Pedemonte e Siciliano, dietro siamo a posto, forse in mezzo manca ancora qualcosa, ma non dimentichiamo il rientro di Negro. Credo che siamo sempre una squadra dai playoff, anno scorso siamo stati secondi per buona parte del campionato, credo potremo ripeterci su quei livelli. In ogni caso sarà sempre un bel girone”.


Fiducioso per il nuovo campo?


“Ad agosto dovrebbe arrivare questa benedetta firma per avviare i lavori. Il girone di ritorno lo andremo a giocare da un'altra parte perchè probabilmente in quel periodo il nostro terreno sarà in rifacimento”.


Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore