/ Pallavolo
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Pallavolo | 06 novembre 2020, 16:23

VOLLEY Il pensiero di coach Mario Barigione sulla sospensione dei campionati

Il tecnico arancionero analizza il momento non facile che stiamo attraversando

VOLLEY Il pensiero di coach Mario Barigione sulla sospensione dei campionati

Alla luce delle restrizioni del DPCM del 3 novembre e data la situazione epidemiologica in peggioramento, nella tarda mattinata di ieri la Fipav nazionale ha deciso di sospendere i campionati di pallavolo dalla Serie B in giù, rinviandoli a gennaio. Abbiamo contattato Mario Barigione, coach della Serteco, per avere una prima impressione dopo questa decisione.

"Abbiamo appreso questa decisione come un'opportunità di maggiore attenzione per tutte le nostre tesserate: senza vincoli di calendario infatti, in condizioni normali, questo periodo sarebbe stato fittissimo di impegni. L'attenzione dei nostri tecnici è tutta rivolta alla qualificazione delle nostre atlete, in poche parole abbiamo la possibilità di concentrare totalmente le nostre energie su ogni aspetto tecnico, tattico e fisico utile alla loro crescita a 360°. 

Intendiamoci - prosegue Barigione - il confronto con le altre realtà è fondamentale e la gara rimane sempre l'evento clou della stagione, ma in queste condizioni il solo fatto di poterci allenare tutti i giorni è per noi la vittoria più bella, e se ciò è ancora possibile lo dobbiamo allo sforzo logistico ed economico che il nostro Presidente sta sostenendo per tenere funzionanti, ma soprattutto sicuri, tre impianti contemporaneamente. Non dobbiamo dimenticare che la nostra priorità è sempre stata quella di allenarci in sicurezza.

Aggiungo che l'aspetto emotivo e sociale della nostra attività non è assolutamente secondario agli obiettivi tecnici ed agonistici: dal principio l'intento di Giorgio Parodi è stato quello di dare un segnale forte alla città e alle ragazze che stanno vivendo un momento psicologicamente davvero complicato dando loro un punto di riferimento in più oltre alla famiglia e alla scuola, insomma #NOICISIAMO."

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore