/ Pallavolo
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Pallavolo | 13 gennaio 2021, 09:44

VOLLEY Anche Giuseppe Privitera al fianco di Giorgio Parodi nella candidatura a Presidente della Fipav Liguria

Il presidente del Riviera Volley Sanremo appoggia apertamente la candidatura di Parodi

VOLLEY Anche Giuseppe Privitera al fianco di Giorgio Parodi nella candidatura a Presidente della Fipav Liguria

Continuano le adesioni al programma presentato da Giorgio Parodi nella sua candidatura alla presidenza della Fipav Liguria: abbiamo contattato Giuseppe Privitera, presidente del Riviera Volley Sanremo Grafiche Amedeo, uno dei primissimi sostenitori di Parodi.

"Noi come Riviera Volley Sanremo siamo stati i primi a dare sostegno a Parodi, però senza andare contro l'attuale presidenza. Dopo 12 anni di politica di uno stesso gruppo c'è bisogno di qualche idea nuova e di un rilancio. Parodi ha inoltre intenzione di rilanciare il settore del beach volley. Ci vuole una visione unitaria, promozionale, considerare i problemi delle società e cercare nuove strade per fare pallavolo e beach volley. Sono 12 anni con lo stesso presidente e secondo me, senza andare contro la sua politica è stata svolta, serve cambiare passo. Speriamo che le società capiscano e accettino". 

L'importanza del Beach Volley "Purtroppo per qualcuno il beach viene ritenuto un figlio della pallavolo, se non addiritura un fastidio perché molto pensano che a livello giovanile e di squadre vengano sottratti dei ragazzi alla pallavolo. Invece bisogna cambiare orientamente e il beach deve diventare una risorsa come sostiene Parodi. Fare il compitino a casa va bene però noi a vedere i numeri della pallavolo e a vedere la possibilità di decrescita di questo sport a tutti livelli ci fa pensare che si debba cambiare passo, quindi ci vuole un'altra squadra che porti linfa nuova a livello federale, noi siamo a disposizione".

Capitolo serie C maschile "Per quanto riguarda la storia del girone maschile della C, noi l’abbiamo tirata fuori per primi come Riviera Volley Sanremo. Abbiamo visto il 30 dicembre il comunicato della Federazione che proponeva e confermava la proposta di settembre (si sarebbe detto che si andava a un girone unico) in un momento del genere e soprattutto con la circolare del nazionale rivolta alle serie B in cui si diceva di fare dei gironi più piccoli per evitare problemi logistici e andando anche a vedere le serie C di tutta Italia piena di gironcini. Telefonicamente un consigliare ci ha detto che non si puo fare perché sminuisce il tutto, noi abbiamo ragionato con la nostra testa, un nostro dirigente ha chiamato l’attuale Presidente e ha detto di inviare una richiesta che vedevano se considerarla. Per noi è assurdo pensare un girone unico: si ragiona sempre al centro e non dagli estremi, partire da Sanremo/Finale e andare a Castelnuovo Magra (e viceversa) sono 530 km. In una situazione normale non avremo detto nulla, ma in quella attuale di crisi farne uno da 5 e uno da 6 era normale".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore