/ Seconda categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 08 aprile 2021, 00:01

TANTI AUGURI A... MATTEO ERMENEGILDO

Il giocatore del San Lorenzo oggi compie gli anni e risponde alle 10 domande

Matteo Ermenegildo in una foto del 2011 in maglia Rapallo

Matteo Ermenegildo in una foto del 2011 in maglia Rapallo

1 – Tanti auguri, come festeggi oggi ?

Grazie mille, festeggerò in famiglia il mio secondo compleanno in quarantena, sperando sia l'ultimo in questa situazione.

2 – Emergenza Coronavirus: come la stai vivendo sia personalmente che calcisticamente?

È importante ricordare sempre che la nostra libertà finisce dove inizia quella degli altri, perciò sono molto attento e rigoroso nel rispettare quello che ci viene indicato, perché se dovessi ammalarmi non sarebbe solo un problema mio. Dal punto di vista calcistico speriamo si possa ricominciare da settembre.

3 – La stagione 20/21 per voi va in archivio: ti aspettavi andasse a finire così e cosa farai senza calcio?

Assolutamente si. Capisco la volontà di provare a riprendere, ma non ci sono mai state le condizioni ed infatti ho sempre pensato ad una ripartenza per la stagione 21/22. Senza calcio io non so stare e non riesco a fare nient'altro con la stessa passione, per cui non mi sono buttato in altre discipline. Aspetterò con ansia la ripresa con la consapevolezza che ci vorranno mesi per tornare in forma, viste le condizioni in cui sono 😂😂

4 – Il ricordo più bello che hai della tua carriera calcistica: un gol, una partita, un episodio?

Dal punto di vista collettivo la vittoria del campionato di seconda con la Ruentes avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Dal punto di vista personale il gol da centrocampo contro la Praese. Ad oggi non saprei dire ancora come ci sono riuscito.

5 – La persona con cui ti sei trovato meglio sia in campo che fuori?

In campo l'intesa con Luca Lalli è stata spettacolare, fuori dal campo non posso non menzionare Gabriel Gaetani, il mio compagno di squadra più "longevo", Francesco Bacigalupo che mi ha aiutato tantissimo e Gianmarco Rovegno. Faccio anche una menzione al gruppo del San Lorenzo WHAT ARE YOU BOLZANETO 💚🖤. Chi legge capirà 😉

6 – Cosa cambieresti nel calcio dilettantistico per renderlo migliore?

Sicuramente tornare alle 3 sostituzioni, la regola dei giovani da cambiare, agevolando magari le società che li valorizzano, ma senza nessun obbligo di farli giocare e in generale ridimensionare e ripensare tutto il movimento dal punto di vista economico. In questi anni sono sparite troppe società e questo, in seconda e terza categoria, comporta per la federazione difficoltà a trovare squadre disponibili a partecipare ai campionati, che poi durano troppo poco. Se non si inverte la tendenza, tra qualche anno sarà difficile non accorpare le due categorie.

7 – Che cosa è il calcio per te?

Il calcio è vita. Passione, condivisione, conoscenza delle persone, sacrifici e obiettivi da raggiungere con in mezzo tutte le emozioni e sensazioni del mondo.

8 – Cantante e/o canzone preferita?

Mi piace la musica leggera italiana e se ti devo dire un nome, ti dico Adriano Celentano. "Non Succederà più" è spesso la colonna sonora delle vittorie del San Lorenzo.

9 – Piatto preferito?

Spaghetti con le vongole, rigorosamente non macchiati.

10- La vacanza dei tuoi sogni: dimmi un posto dove sei già stato o dove ti piacerebbe andare.

Mi piacerebbe molto andare in Norvegia e godere della vista dei fiordi o magari poter ammirare il deserto del Sahara.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore