/ Altri sport
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Altri sport | 17 aprile 2021, 21:53

Vivicittà su Radio Uno Rai: il pettorale n.1 va allo sport sociale

Vivicittà virtuale in diretta domenica 18 aprile h10 su YouTube e Facebook UispNazionale. Per sostenibilità, ripresa, Europa. Parlano T. Pesce e S. Mei

Vivicittà su Radio Uno Rai: il pettorale n.1 va allo sport sociale

Il pomeriggio sportivo di Radio Uno Rai ha lanciato ancora una volta Vivicittà, seppur nella forma inconsueta di una staffetta virtuale che domani, domenica 18 aprile sulla pagina Facebook Uisp Nazionale e sul canale YouTube prenderà il via alle ore 10. Ospiti dei microfoni di Radio Uno, che da 38 anni dà il via in diretta, sono stati Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp e Stefano Mei, presidente Fidal, che da sempre affianca l’Uisp nell’organizzazione della “Corsa più grande del mondo”, capace di collegare insieme decine di città in Italia e nel mondo.

“Sarà un’edizione solo virtuale – ha detto Tiziano Pesce - ma i messaggi affidati a questa corsa virtuale saranno come al solito molto ambiziosi: sostenibilità ambientale, Europa, ripresa, pace, solidarietà, diritti. Attraverso Vivicittà punteremo i riflettori sulle buone pratiche del territorio e sulle attività di sport sociale che la rete associativa Uisp sta portando avanti nonostante le difficoltà. Racconteremo anche la speranza di ripresa del nostro mondo, in estrema difficoltà, con un occhio al tessuto associativo di base che ha bisogno di sostegni”.

“Vivicittà anche negli anni ’80 era una corsa a suo modo virtuale – ha detto Mei, che partecipò a Vivicittà nel 1986 e nel 1989 a La Spezia e nel 1990 a Bari  - perché c’era una classifica ponderata dove io, che correvo a La Spezia, la mia città, riuscivo a competere con i miei colleghi di tutta Italia. Una bella manifestazione che permetteva a me e tanti altri che eravamo pistard di iniziare la stagione sportiva. Poi ho molti ricordi legati alla mia città”.

“Vivicittà si è corsa in tantissimi scenari e domani correremo in una data particolarmente importante – ha proseguito Tiziano Pesce -  il 18 aprile si pose il primo mattone per l’Europa con i Trattati di Parigi del 151. Per noi è importante allungare l’occhio al’Europa anche per rivendicare con forza la giusta importanza allo sport sociale e di base. Guardiamo con attenzione al tema della ripresa e della resilienza, perché c’è bisogno di sostenere lo sport sociale perché significa salute, relazioni, benessere. Un viatico indispensabile alla ripartenza, sia in termini sociali, sia economici”.

 “Per questo abbiamo deciso, nonostante le difficoltà, di mantenere la data di domani per la 38° edizione di Vivicittà, per poter dire attraverso la nostra diretta che lo sport sociale e per tutti rappresenta un patrimonio di energie vitali che vanno difese e rivitalizzate”.

Domenica 18 aprile dalle 10 oltre ai collegamenti da tutte le regioni italiane, interverranno diversi ospiti: Stefano Mei, Alex Schwazer, Ivan Zazzaroni, Pietro Barbieri (Cese), Emmanuelle Bonnet Oulaldj (Fsgt), Valentina Todaro (Marsh). La diretta di domenica sarà condivisa anche da Rai Sport web e seguita dal Corriere dello Sport, che la racconterà con un articolo di Christian Marchetti. 

(a cura di Ivano Maiorella, Elena Fiorani, Francesca Spnò, Layla Mousa, Sergio Pannocchia)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore