/ Serie D
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Serie D | 21 maggio 2021, 10:36

ASD IMPERIA - SALVEZZA MATEMATICA: LE PAROLE DI LUPO E FIANI

ASD IMPERIA - SALVEZZA MATEMATICA: LE PAROLE DI LUPO E FIANI

Con la delibera FIGC, che fissa la retrocessione alle due ultime del girone,  è arrivata la salvezza matematica per l’Imperia. Mister Lupo ha celebrato il momento, pur mantenendo alta la concentrazione sull’impegno di domenica prossima contro la Lavagnese:

Con tutta onestà credo che il gruppo e l’ambiente avesse percepito la salvezza virtuale da un po’ di tempo. Tolto l’ultimo mese, abbiamo fatto qualcosa di straordinario e, tra quelle che ho disputato, per me è stata la stagione che mi ha regalato maggiore soddisfazione. Abbiamo avuto un inizio complicato dove tutti ci davano per spacciati; abbiamo dovuto cambiare qualcosa  in corsa e siamo diventati ‘sporchi’. Non belli ma rognosi e sempre con tanta voglia di stupire. Da parte mia c’è stato un lavoro diverso rispetto ad altri anni: avevamo qualcosa in meno rispetto ad alcuni avversari, soprattutto se guardo più in basso in classifica vedo squadre maggiormente attrezzate, abbiamo capito come affrontarli e, non mi nascondo a dirlo, talvolta siamo andati a fare la partita sugli altri. Abbiamo fatto quadrato tutti quanti assieme e ci siamo tolti tante soddisfazioni”.

C’è stato un momento, un gol o una partita che potrebbe essere l’immagine copertina di questa salvezza:

Ne ho davvero tanti. Abbiamo fatto qualcosa di davvero importante e, per come eravamo partiti, era imprevedibile. Forse c’è chi non se ne rende conto o lo nega ma chi ama davvero l’Imperia non ci ha mai fatto mancare il proprio supporto. Sono tanti i flash che mi vengono in mente: dalla sfida interna contro il Varese, in diretta televisiva, con il gol di Sancinito da centrocampo, alla rete di Beppe (Giglio, ndr) contro il Saluzzo. E se ci fosse stato il pubblico, chissà cosa sarebbe accaduto dopo quel gol… Ecco il pubblico è mancato davvero tanto. A proposito voglio ricordare e dedicare la salvezza anche a ‘Cecco’ , colonna della tifoseria venuto a mancare in questi giorni. L’assenza del pubblico è stata una delle tante difficoltà: ricordiamoci che atleti e staff lavorano, ad esempio. Ci sono poi tante figure che meritano un grosso applauso e lavorando dietro le quinte hanno dato contributo fondamentale: su tutti dico Antonio Benedetto, sempre presente e che ha mantenuto l’equilibrio. Lui così come la famiglia Giglio non ci hanno mai fatto mancare nulla, facendoci trovare sempre tutto pulito e sanificato: anche questo ci ha permesso di non andare mai in difficoltà col Covid. Se abbiamo raccolto molto, il merito va anche alla preparazione di Matteo (Fiani, ndr) che ci ha permesso di dare sempre tutto. Un applauso va fatto alla società, sempre presente: lo scorso anno mi era stato chiesto un campionato al vertice, e lo abbiamo vinto, in questa stagione la salvezza ed è arrivata con largo anticipo".

Salvezza acquisita ma ancora un finale di stagione da vivere, con sei bellissime sfide:

Io ho sempre motivazioni enormi: già domenica con la Lavagnese vogliamo fare risultato perché arriviamo da tre sconfitte. Anche se ognuna andrebbe analizzata: tolto il black-out di Sestri e la sconfitta interna contro il Fossano, dalle quali abbiamo imparato molto, in tutte le sfide abbiamo sempre dato il massimo. Addirittura contro il Legnano ne è uscita una partita davvero divertente per la Serie D: tanti errori ma anche tante occasioni. Abbiamo avuto un microciclo negativo nell’ultimo mese ma bisogna ragionare per macrocicli: cinque vittorie e due pari, con ancora 18 punti da giocarsi è davvero qualcosa di importante con una buonissima media nel girone di ritorno. Senza l’assillo del risultato e con la consapevolezza che ci sarà un altro anno di D, un po’ di leggerezza potrebbe essere fisiologica. Ma ci sarà tutta la determinazione affinchè si possa chiudere in bellezza: ora avremo due settimane che ci prepareranno per le sfide interne contro Gozzano e Castellanzese e il derby a Sanremo. Ho un piccolo sogno: chiudere in bellezza, magari con una vittoria all’ultima, affinchè la gente possa celebrare al meglio questi ragazzi. Per quanto fatto l’anno scorso ma anche in questa stagione“.

L’anno prossimo il pubblico, sperando nella riapertura degli stadi agli spettatori, potrà assistere a sfide contro squadre storiche:

” E pensa se dovessero inserire l’Imperia nel girone toscano con Livorno, Lucchese, Arezzo, Siena, Pistoiese, Prato. Sono contento perché quanto fatto lo scorso anno e questo, permetterà all’Imperia di vivere ancora la Serie D. Spero che la società possa allestire una rosa all’altezza della situazione come questa, o forse anche migliore per sognare qualcosa in più. Perché, non si sa mai, a volte i miracoli accadono. Mentre parlo mi vengono in mente tanti flash e successi importanti: la vittoria di Legnano, quelle contro il Varese o il successo a Bra. Ora sarà importante motivare i ragazzi per finire al meglio, affinchè  possa essere  riconosciuto loro il giusto tributo. “

Ad Alessandro Lupo, ha fatto eco anche il viceallenatore Matteo Fiani:

Certamente sono felice ma, da un lato, mi ‘girano le scatole’ perché avrei voluto che la situazione filasse liscia come l’olio per dare maggior merito per il lavoro svolto da ognuno di noi in questa stagione. Comunque stiamo già lavorando per l’impegno di domenica contro la Lavagnese . Abbiamo un obiettivo importante anche perché è venuto a mancare un pezzo di storia della Curva Nord ed è giusto rendergli onore nel miglior modo possibile. Non sono mai mancate l’ambizione e la voglia di fare bene, nonostante ultimamente sia arrivato qualche risultato negativo. Ora giocheremo tutto sulla parte personale: ognuno deve giocare per ambire a palcoscenici maggiori e quindi, a livello personale, dovranno rispondere sempre presente sul campo. E non c’è miglior soddisfazione che vincere una partita di calcio. Da qui alla fine avremo tante belle sfide e se, come suggerito prima dal mister, dovessimo capitare nel girone toscano nella prossima stagione, tornerei a sentire l’odore di casa e quindi ancora più  motivato per portare i punti ad Imperia”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore