/ Eccellenza
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Eccellenza | 10 settembre 2021, 09:58

SESTRESE Parla il vicepresidente Gualtieri

"Il ritorno del nostro pubblico al Piccardo e l'entusiasmo di quartiere, sponsor e settore giovanile sono le cose più importanti. La prima squadra deve pensare a salvarsi, e poi puntare ai playoff"

SESTRESE Parla il vicepresidente Gualtieri

A poche ore dall'inizio del campionato di Eccellenza abbiamo fatto una chiacchierata con il vicepresidente della Sestrese, Valerio Gualtieri.

Valerio, con quali prospettive parte la vostra stagione?

"Partiamo per cercare di migliorarci e per far crescere i nostri giovani. Il nostro primo obiettivo è ritrovare l'entusiamo attorno alla squadra. In questi mesi ci siamo mossi tutti a 360 gradi, trovando nuovi sponsor, cercando di coinvolgere le aziende del quartiere. Per noi è fondamentale l'aiuto di Sestri Ponente, il nostro bacino d'utenza è importante, ci sono spettatori storici che ci sono sempre venuti a vedere e che sono stati frenati dalla pandemia. Via Sestri per noi è una presenza storica, la ritroviamo anche sulla nostra maglia, vogliamo consolidare sempre di più il senso di appartenenza verso la squadra".

Dal punto di vista più prettamente tecnico, che campionato sarà?

"Sarà una stagione difficile, dovremo partire molto forte, per tirarsi subito fuori dalla lotta per non retrocedere. L'obiettivo primario rimane quello di mantenere la categoria. La squadra è assortita molto bene, l'arrivo di Ghigliazza ha dato molto equilibrio e portato personalità in mezzo al campo. Le favorite del nostro girone secondo me sono Rapallo e Fezzanese".

Prima squadra a parte, puntate sempre molto sui giovani:

"Il settore giovanile con l'arrivo di Mauro Bernabei ha avuto una ventata di ulteriore entusiasmo e organizzazione. Si sta lavorando in maniera interessante, siamo contenti e puntiamo a incrementare numeri che già avevamo e si erano persi negli anni".

Cosa chiedi alla stagione 21/22?

"Mi piacerebbe classificarci nelle prime cinque e passare ai playoff, ma soprattutto vedere il nostro pubblico in casa, siamo usciti da due anni vissuti a metà e tornare alla normalità sarebbe un grande successo".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore