mercoledì 19 settembre 2018 08:45
Visualizza la versione standard ›

Prima categoria | giovedì 08 marzo 2018, 19:14

Massimo Parodi: "Se vogliamo ancora il primo posto dobbiamo battere Cogoleto e Mignanego"

Il presidente del Marassi: "Avanti con Ernesto Boschi, anche l'anno prossimo. Se non dovessimo salire quest'anno faremo una squadra ancora più forte"

Presidente Massimo Parodi, il Marassi è uscito dalla crisi?

"Ve lo saprò dire dopo la prossima partita. Sabato andiamo a Cogoleto, non è mai facile da loro, sono tranquilli con poche pressioni, hanno un signor allenatore e una vecchia volpe come Anselmi che fa paura. Ma la nostra motivazione deve essere superiore. Poi col Mignanego ci attende la partita della verità, se li battiamo accorciamo la forbisce altrimenti diventa difficile arrivare primi, ci sono sempre meno partite. Il Mignanego ha ancora un sacco di scontri diretti, se vuoi vincere il campionato devi batterlo".

Ti sei dato una spiegazione del vostro calo?

"Il problema è stato a livello di testa, forse anche noi come società non siamo ancora maturi, ci vogliono tante componenti per vincere i campionati, a volte le cose girano bene a volte male, all'andata abbiamo vinto qualche partita che non meritavamo, nel ritorno invece è accaduto il contrario".

I ragazzi e il mister come hanno vissuto questo momento?

"I ragazzi hanno patito un po' di vertigini, sulla questione del calendario sono d'accordo con Ernesto Boschi, ovvero nella parte finale abbiamo partite più abbordabili, ma resta il fatto che nel girone di ritorno abbiamo 7 punti in meno rispetto all'andata (12-5). Mai pensato di cambiare allenatore, non ci dimentichiamo chi siamo e cosa vogliamo, vogliamo vincere con le nostre forze e con il nostro Ernesto. Il primo colpevole quando le cose non vanno bene sono io, a ruota il ds, poi l'allenatore. Io mi metto per primo sul banco degli imputati, ma abbiamo dei valori che vanno al di là del campo, abbiamo fiducia incondizionata  su Boschi, ottimo allenatore e grande persona, se faremo scelte diverse le faremo insieme, e lui andrà via solo se mi dirà che è stanco di noi. Solo una cosa posso aggiungere, se non saliremo quest'anno, il Marassi sarà ancora più forte e sempre con Ernesto, se saremo in Promozione proveremo a non essere una meteora visto che nessuno di noi l'ha mai fatta. Ma intanto pensiamo al Cogoleto e al Mignanego, poi ne riparliamo".


PDP

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›