giovedì 19 settembre 2019 07:00
Visualizza la versione standard ›

PALLANUOTO | 27 giugno 2019, 12:26

Guidi alle Universiadi

Guidi alle Universiadi

Fortissima a livello femminile, la presenza del Bogliasco alle prossime universiadi sarà garantita anche nella squadra maschile.

Il selezionatore della rappresentativa azzurra, Alberto Angelini, ha infatti incluso il nome del nostro Mario Guidi tra coloro che prenderanno parte all'importante rassegna che prenderà il via il prossimo fine settimana a Napoli.

Una partecipazione, quella del difensore biancazzurro, che arricchisce un curriculum personale che in passato l'ha visto protagonista  con la calottina tricolore di mondiali ed europei a livello giovanile: "Questa volta però è diverso - sostiene Guidi - Perché l'Universiade è un evento a livello assoluto al quale partecipano atleti straordinari di tutte le età. Ringrazio coach Angelini che ha creduto in me e ha voluto darmi questa opportunità. È un grande appuntamento che oltretutto avremo l'onore di giocare in casa, davanti al sempre caloroso pubblico partenopeo.  Non facciamo promesse anche perché non conosciamo ancora bene il valore degli avversari. Posso però dire che il nostro è davvero un grande gruppo, sia a livello tecnico che di spogliatoio. Possiamo fare davvero molto bene, a patto di pensare gara per gara senza guardare troppo avanti".

Per Guidi questo sarà anche l'ultimo appuntamento che affronterà da giocatore del Bogliasco, visto che dopo tanti anni la sua strada lo porterà lontano dal luogo in cui è cresciuto: "Diciamo che saluto quella che per gran parte della mia vita è stata la mia seconda casa con due grandi soddisfazioni. Una è stata la medaglia di bronzo conquistata con l'Under 20 dieci giorni fa ai campionati italiani; l'altra è ovviamente questa convocazione. Lascio la Vassallo a malincuore perché davvero per me questo è stato e rimarrà sempre il luogo del cuore. Quello della mia infanzia e della mia adolescenza, dove sono cresciuto come persona e come atleta. Ringrazio tutti coloro che mi sono stati accanto in questi anni, dagli allenatori (Pachito, Fabio, Gimmi e i due Daniele) ai compagni, alla dirigenza e a chiunque abbia condiviso con me anche solo un frammento delle tante giornate passate in piscina. Un ringraziamento speciale va infine ai nostri tifosi , un pubblico unico che ti fa innamorare ancora di più di questo sport".

In bocca al lupo Mario. E assieme a quello tricolore continua a tenere alto anche il vessillo biancazzurro.

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:

Visualizza la versione standard ›