/ Pubblicazioni
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Pubblicazioni | 08 giugno 2020, 18:00

9 giugno 1940 - Il ventenne Fausto Coppi vince il suo primo giro d'Italia, diventando il più giovane vincitore nella storia della gara

La sua vita e la sua avventura sportiva in "Coppi contro Bartali" di Claudio Gregori e in "Le leggende del ciclismo" di Beppe Conti

9 giugno 1940 - Il ventenne Fausto Coppi vince il suo primo giro d'Italia, diventando il più giovane vincitore nella storia della gara

CLAUDIO GREGORI COPPI CONTRO BARTALI

DIARKOS                                                         

CONTENUTO 

Gianni Brera li ha chiamati «i due carissimi nemici». Un ossimoro pertinente e stupendo.  

Coppi e Bartali, amici e rivali. Due cavalieri in bicicletta in eterno, leale, conflitto. Entrambi sono esplosi a vent'anni, abbaglianti come supernove, ma diversi come Polo nord e Polo sud. E, proprio per questo, la lotta magnetica tra gli opposti li ha sempre attirati l’uno all’altro. Sulle due ruote hanno combattuto battaglie di grande bellezza, tra picchi innevati e fulminee volate, che hanno suscitano un'incredibile passione sportiva, rimasta impressa nella memoria del Novecento. La sfida, però, combattuta tra l’Italia e l’Europa non ancora sgombre dalle macerie, andava molto al di là del nudo fatto sportivo...  

Carlo Gregori, con una penna magistrale, riporta chilometro dopo chilometro Coppi e Bartali sulle strade del presente, scrivendo come un romanzo l’intensa cronaca di quella rivalità, profondamente italiana, che ha unito nel ciclismo due vite al di fuori del comune. 

AUTORE   

Claudio Gregori (Trento, 1945) è stato dal 1986 inviato per la «Gazzetta dello Sport». Tra gli eventi sportivi che ha seguito nel corso della carriera: ventitré Giri d'Italia, tre Tour de France, dodici Olimpiadi, cinque Mondiali di calcio, dieci di nuoto, due di scherma e il Motomondiale. È autore di numerosi libri, fra i quali ricordiamo Luigi Ganna. Il romanzo del primo vincitore del Giro D'Italia del 1909 (2009),Livio Berruti. Il romanzo di un campione e del suo tempo (2009) eLabrón. La vita e le avventure di Toni Bevilacqua. Ha ricevuto vari premi alla carriera.

====

BEPPE CONTI LE LEGGENDE DEL CICLISMO                                                     

DIARKOS 

CONTENUTO 

Il ciclismo racchiude storie di vita, è mestiere, è una metafora della nostra esistenza. Per questo i trenta campioni raccontati a tu per tu in questo libro sono capaci non solo di descrivere avventure, volate e traguardi sportivi che hanno segnato differenti epoche, ma di uscire dai confini delle due ruote per far parte della nostra storia in senso assoluto. I nomi sono quelli cari alle grandi sfide del ciclismo, e non solo. Nomi che appartengono alla memoria dell'agonismo, del sacrificio, delle imprese impossibili compiute nonostante le proprie fragilità: Giovanni Gerbi, il mitico Diavolo Rosso astigiano, Girardengo, il primo campionissimo, Binda e Guerra, ma anche Gimondi e Adorni, Merckx e Anquetil, Hinault e Fignon, Bugno e Chiappucci, Coppi e Bartali, e tanti altri, per chiudere con l’ultima leggenda, Marco Pantani, il Pirata. Trenta leggende che, senza mai smettere di pedalare, hanno fatto, a modo loro, la storia del ciclismo e del Novecento.  

AUTORE   

Beppe Conti, torinese con origini parmensi, è giornalista e scrittore. Esperto di ciclismo, nella sua carriera ha lavorato per «La Gazzetta dello Sport», «Tuttosport» e «Bicisport», occupandosi anche di calcio e di sci negli anni magici di Alberto Tomba. Ha scritto numerosi libri (quello su Pantani è stato tradotto in giapponese) aggiudicandosi fra gli altri il Premio Coni per la saggistica. Attualmente è opinionista di Rai Sport per il grande ciclismo. 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore