/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 29 giugno 2020, 14:43

VOLTRESE Paquale Ottonello: "Peccato non aver festeggiato sul campo, ma la nostra è una promozione meritata"

Il presidente gialloblù si gode il salto di categoria e guarda avanti: "Non so quando ricominceremo e come, ma mi assumerò le mie responsabilità, coi miei collaboratori, per aprire rispettando i vincoli richiesti"

Pasquale Ottonello qui con Luca Malinconico

Pasquale Ottonello qui con Luca Malinconico

Pasquale Ottonello, presidente della Voltrese, si prepara col sorriso al big match di domani sera fra Genoa e Juventus: “Sono juventino e simpatizzante genoano, al di là della partita di domani sera, metterei una firma sul secondo posto, che significherebbe l'addio di Sarri...”

Fatta questa premessa, il motivo dell'intervista è la promozione in Promozione della squadra gialloblù!

“Una stagione andata cosi, come nessuno si sarebbe aspettato, ci resta l'amaro in bocca per non aver potuto concludere il campionato, ma nel nostro caso, pur non avendola conquistata sul campo, direi che si tratta di una promozione assolutamente meritata. L'obiettivo dichiarato è stato raggiunto, ahimè senza festeggiamenti, senza champagne, ma ci rifaremo a settembre”.

Obiettivi per il futuro? Volete vincere anche la Promozione?

“Restiamo coi piedi per terra, la prima cosa è creare un ambiente e uno spogliatoio sereno, dalla prima squadra a tutte le squadre giovanili. Poi ci adopereremo per migliorare la struttura e i servizi e ultimo, ma non ultimo, ottenere anche obiettivi sportivi. Cercheremo di organizzare la squadra al meglio ed essere protagonisti anche l'anno prossimo”.

Da presidente, come ti sei approcciato all'emergenza Covid?

“Intanto, vedremo quando e come inizierà il prossimo campionato. Quanto al protocollo sanitario, cerchiamo di rispondere coi miei collaboratori Navone e Sciutto in primis ai vincoli necessari di cautela che sono stati richiesti. L'intenzione è di aprire al più presto nei modi condizionati i nostri impianti vedendo di assumersi qualche responsabilità”.

Torniamo alla squadra, mister Ragni è confermato?

“Certo, non potrebbe essere altrimenti, è la nostra prima certezza”.

Un bilancio del suo primo anno da presidente?

“Io sono un presidente operativo, cerco di essere presente alle partite, questo ruolo mi intriga, cerco di essere presente e utile. Sono contento perchè sono attorniato da una serie di tecnici e volontari davvero in gamba, che mi lasciano sufficientemente sereno”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore