Prima categoria - 26 novembre 2020, 23:53

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Angelo Sorbello

Il mister del Pieve: " Il rimborso fa piacere a tutti, ma in un periodo così particolare si debbano capire le difficoltà che stanno vivendo le società. Nei dilettanti chi pensa di vivere con i rimborsi ha sbagliato tutto"

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Angelo Sorbello

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID.

1) Giusto allenarsi o non allenarsi chi ha ragione ?

1 Se fatto rispettando le regole, credo si giusto allenarsi,  ovviamente con la massima attenzione e senza sottovalutare il problema. 

2) Sincero: quando pensi si riprenderà a giocare?

2 Spero che a Gennaio si possa ricominciare a fare sul serio.....è dura vivere il calcio e lo sport in generale in questo modo.

3) Il format andrà cambiato per accorciare la stagione o si deve fare di tutto per arrivare in fondo ?

3 Cambiare significherebbe falsare ancora di più un campionato già molto particolare. Nel momento in cui si decide di ripartire,  si deve portare a termine tutto così come era stato stabilito. 

4) Pensi che qualche giocatore voglia allenarsi o giocare anche o solo per i rimborsi ?

4 Credo che il buon senso debba guidarci in questo momento.  Il rimborso fa piacere a tutti, ma in un periodo così particolare si debbano capire le difficoltà che stanno vivendo le società. Nei dilettanti chi pensa di vivere con i rimborsi ha sbagliato tutto.

5) Le società come usciranno da questa situazione?

5 Ne usciranno con molta fatica,  specialmente quelle delle categorie minori. 

6) All’inizio di questa storia c'erano gli ottimisti, i pessimisti, i negazionisti. Poi un po' tutti ci siamo arresi (chi più chi meno) alla realtà. Ora come la vedi?

6 Bisogna essere realisti,  il problema esiste e va gestito in modo serio e responsabile, ma bisogna imparare a conviverci senza pensare che chiuderci in casa sia la soluzione. Il problema è che manchiamo di educazione civica, e questo porta conseguenze gravi.

7) Che vita e che calcio ti aspetti quando si tornerà , speriamo presto , alla normalità o pseudo tale?

7 Nella vita di tutti i giorni, la vedo nera, è sempre più un tutti contro tutti, e se la pensi in modo diverso vieni come minimo insultato, non esiste più il rispetto per gli altri, e la pandemia sta peggiorando le cose. Spero che almeno il calcio riesca a ripartire con la passione che lo contraddistingue. 

8) Questo periodo ti sta facendo pensare all’importanza del calcio nella tua/nostra vita o viceversa alla sua nullità rispetto a problemi più gravi?

8 Il calcio è una parte fondamentale della mia vita, riesco a pensare alla mia squadra per gran parte della giornata 😬,  e può essere, come lo sport in generale,  un grossissimo aiuto per uscire da questo momento terribile. 

9) Adani dice ai prof tassiamoci del 5% per i dilettanti ... utopia ?

9 Ha ha ha ha.....quante belle parole....i professionisti non si toglieranno mai un centesimo per i dilettanti.  Se dei dilettanti interessa poco alle leghe nazionali professionistiche, puoi capire ai giocatori. 

10) Nel calcio dilettanti c è più solidarietà , invidia, riconoscenza , rispetto , poca memoria o egoismo ?

10 È lo specchio della società moderna....si va spesso avanti per amicizie o portando sponsor, e la meritocrazia va a farsi benedire, specialmente nel mondo dei mister. Per fortuna poi, c'è il lato bello del calcio, lo spogliatoio, il gruppo, le amicizie che si creano. Queste sono le cose che ti rimangono per sempre. 

Ti potrebbero interessare anche:

SU