Pubblicazioni - 16 luglio 2021, 18:12

Le leggende della scherma. Un secolo e più di orgoglio nazionale

Le leggende della scherma. Un secolo e più di orgoglio nazionale

«Somiglia molto a un sogno a occhi aperti il percorso di questo libro, che racconta le leggende della scherma in oltre un secolo di storia, di pedane, di medaglie, di Olimpiadi».

 Irene Vecchi, schermitrice della Nazionale

 

Questo libro è un viaggio approfondito e articolato attraverso le glorie della scherma, antica disciplina sportiva che rappresenta l'orgoglio olimpico dell'Italia, con le sue 125 medaglie (record assoluto nazionale), e straordinario motivo di vanto internazionale, in quanto primi al mondo davanti a Francia e Ungheria. Nella top ten dei medagliati italiani di sempre, la scherma occupa ben sette dei dieci posti. Qua si raccontano le imprese dei nostri atleti e atlete più rappresentativi in oltre un secolo di storia: da Nedo Nadi e le prime medaglie a Stoccolma 1912 al recordman Edoardo Mangiarotti, da Michele Maffei che apre il dopoguerra alla dinastia dei Montano, da Diana Bianchedi e il suo terribile infortunio fino a Giovanna Trillini e Valentina Vezzali, la donna sportiva più medagliata d’Italia con sei ori, un argento e due bronzi, per arrivare a Bebe Vio, che è già leggenda.

 

Fabio Massimo Splendore (Roma, 1965), giornalista del «Corriere dello Sport» da oltre trent’anni. Si è occupato di calcio, dai settori giovanili ai club professionistici, dal calciomercato alla sicurezza negli stadi, e di pallamano. Oggi organizza le pagine dell'edizione romana del giornale.

Ti potrebbero interessare anche:

SU