/ Calcio amatoriale
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Calcio amatoriale | 14 novembre 2021, 21:07

CALCIO UISP Campionato a 7 Femminile, alla scoperta della Valponte con Elena Manara

CALCIO UISP Campionato a 7 Femminile, alla scoperta della Valponte con Elena Manara

Dopo la prima intervista della scorsa settimana a Simone Di Biase del Saint Trappa, questa settimana abbiamo intervistato Elena Manara, giocatrice della Valponte che affronta il Campionato a 7 Giocatrici UISP, che ha già visto chiudersi la seconda giornata. 

 

Che cosa è significato per voi, dopo un anno e mezzo di pandemia, essere potute tornare a giocare un campionato agonistico?

 

“Fisicamente è stata dura perché dopo un anno ferme, senza allenamenti, dopo le prime partite ancora dobbiamo prendere il ritmo. Ma sul fatto di ricominciare a giocare non vedevamo l’ora, tant’è vero che nessuna di noi ha mollato. Siamo una squadra molto unita, una squadra di amiche. Per noi ritornare a vedersi e divertirsi era importante. La nostra società è una famiglia e tutte le varie squadre, maschili e femminili, sono molto unite”. 

 

L’inizio di campionato della Valponte è stato però positivo con due vittorie su due. Qual è il vostro obiettivo stagionale?

 

“Sicuramente ci saranno squadre più forti di noi e lo sappiamo già. Il nostro obiettivo è quello di arrivare a buon punto in classifica. Speriamo sul podio. Noi giochiamo per divertirci, ma se giochiamo per vincere ci divertiamo ancora di più. Senza il campionato saremmo rimaste ferme, e quindi ringrazio UISP e la nostra società, La Valponte, che ci è sempre vicina e ci supporta in tutto e per tutto”. 

 

Da quanti anni giochi in UISP? Hai un momento o un aneddoto che più di tutti ricordi da quando militate in UISP?

 

“All’incirca dal 2014. C’è stata una stagione in cui eravamo arrivate o prime o seconde e saremmo potute salire in A1 dalla A2. Quell’anno è stato il più significativo. Anche l’ultimo anno che abbiamo finito, purtroppo, eravamo messe bene in classifica e non abbiamo avuto l’opportunità di salire. Quest’anno che siamo tutte assieme sarà una nuova esperienza, con squadre più forti: mentre gli altri anni riuscivamo a uscirne bene, quest’anno sarà un pochino più difficile. Siamo consapevoli di giocare ad un livello superiore”. 

(fonte: calciouispgenova.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore