Calcio a 5 - 23 novembre 2022, 22:01

SAMP FUTSAL Un successo importante

La Sampdoria torna da Verona con una vittoria fondamentale: 2-1 con le reti di Foti e Galan e distacco dalla capolista ridotto ad un solo punto

SAMP FUTSAL Un successo importante

Fantastica la Sampdoria Futsal che, nel recupero della terza giornata, batte a domicilio la capolista Olimpia Verona e si porta ad una sola lunghezza di distanza proprio dai gialloblù. Il primo tiro del match porta la firma di Boaventura che, dopo meno di 45 secondi, prova a spaventare Tondi ma la sua conclusione viene deviata in angolo da un difensore gialloblù. Il numero 70 blucerchiato ci riprova dopo 2’, con un gran destro a mezz’altezza su tocco di Galan da calcio di punizione ma Tondi fa buona guardia, poi la difesa veronese libera. All’8’ la sfida fra Boaventura e il portiere di casa si rinnova, con il giocatore della Samp che scambia con Saponara, palla di ritorno per lui e piatto destro a cercare il secondo palo ma Tondi, in spaccata, ribatte il tiro.

Il primo squillo del Verona arriva al 12’: Leleco conquista palla nella sua metà campo e punta dritto per dritto, conclusione potente ma sfera che termina a lato non di molto, con Lo Conte a controllarne la traiettoria. La Samp però non perdona e, in meno di un minuto, piazza l’uno-due. Prima Gargantini lavora un ottimo pallone sulla sinistra e lo serve dentro per Foti che, da due passi, d’esterno destro trafigge Tondi. Il raddoppio arriva poco dopo con la difesa veronese che si dimentica completamente Galan: conclusione da due passi e il 2-0 blucerchiato è servito.

Il Verona si fa vedere di nuovo dalle parti di Lo Conte a due minuti dalla sirena, con Beluco che s’invola tutto solo verso la porta della Samp ma il portierone blucerchiato non si fa prendere dal panico e lo accompagna, letteralmente, verso l’esterno disturbandolo quel tanto che basta per fargli perdere il controllo della palla proprio al momento decisivo e l’azione veronese sfuma. L’ultima occasione del primo tempo, però, è di marca Samp con il contropiede affidato a Marco Boaventura che si allarga e poi lascia partire un mancino che però finisce sul fondo. Si va negli spogliatoi con i ragazzi di mister Cipolla avanti per 2-0.

La ripresa vede il Verona provare a stringere i tempi e al 2’ è Donin a testare i riflessi di Lo Conte con una conclusione dalla lunga distanza ma l’estremo difensore blucerchiato non si lascia sorprendere e ribatte il tiro. Al 4’ ci prova Boaventura: angolo di Renoldi, la difesa veronese allontana ma sul pallone si avventa il numero 70 blucerchiato che, di prima intenzione, prova il tiro ma non inquadra lo specchio di un soffio. All’11’ ancora Donin al tiro da posizione molto defilata ma Lo Conte è di nuovo perfetto in chiusura sul primo palo.

La Samp però risponde colpo su colpo e, con Saponara, dimostra di non volersi accontentare del doppio vantaggio: gran botta di sinistro dalla distanza del pivot blucerchiato e gran risposta di Tondi che sventa rifugiandosi in angolo. Lo stesso Saponara ci prova pochi istanti dopo, sempre col mancino ma il suo tiro sfila lungo tutto lo specchio della porta gialloblu e si spegne sul fondo.

A 5’ dalla fine, mister Castagna prova a giocarsi Leleco nel ruolo di portiere di movimento. Servono però quasi due minuti al Verona per imbastire la prima azione davvero pericolosa, con Alemao che dalla distanza trova il pertugio per il tiro. Lo Conte è attento e respinge in tuffo. E proprio sul suono della sirena il Verona trova la rete della bandiera con Alemao che insacca il pallone del definitivo 2-1 ma la festa è tutta blucerchiata. La Sampdoria regala il primo dispiacere della stagione al Verona, imbattuto fino a stasera, e si porta ad una sola lunghezza di distanza dagli scaligeri in classifica: 25 punti per il Verona, 24 per una Samp che, settimana dopo settimana, si scopre sempre più bella, compatta e concreta.

 

Ecco il tabellino del match:

OLIMPIA VERONA: Mazzoni, Tondi, Leleco, Portinari, Alba, Alemao, Ortega, Rocha, El Aafi, Buonanno, Beluco, Donin. All. Castagna.

SAMPDORIA: Lo Conte, Foti, Ortisi, Gargantini, Marino, Salamone, Renoldi, Politano, Galan, Rossini, Saponara, Boaventura. All. Cipolla.

ARBITRO: Lavanna di Pesaro e Filannino di Jesi – CRONO: Guadagnino di Castelfranco Veneto.

RETI: 12.35 Foti, 13.40 Galan, 39.59 Alemao.

NOTE: Ammoniti Foti al 15.50, Alba al 32.10,

Ti potrebbero interessare anche:

SU