Altri sport - 18 settembre 2023, 20:00

Accelerare la transizione: partecipazione, sport, terzo settore

Tiziano Pesce illustra il significato dello slogan della stagione sportiva 2023-2024. In un video Uisp il valore sociale dello sport

Accelerare la transizione: partecipazione, sport, terzo settore

"Partecipazione, sport, terzo settore: la nuova frontiera dello sport sociale e per tutti Uisp per la stagione sportiva 2023-2024 non potrà che avere queste coordinate – dice Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp, nel presentare la nuova stagione Uisp - Il valore sociale dello sport è inclusione, salute, parità di genere, diritti, solidarietà, sostenibilità. Ma anche innovazione delle attività e qualità della formazione e dei servizi. L’Uisp è una grande rete associativa che esiste concretamente e che è stata riconosciuta anche come Rete associativa nazionale, con precise responsabilità e opportunità che le arrivano dal Codice del terzo settore". Il valore sociale sarà al centro della prima Giornata dell'associazionismo che il Forum nazionale del terzo settore celebrerà a Roma il 28 settembre e alla quale interverrà anche Tiziano Pesce. Guarda il programma

Con il 1° settembre è partita ufficialmente in tutti i Comitati Territoriali la nuova campagna di Tesseramento per la stagione 2023/2024. A seguito dell’affiliazione, le associazioni e le società sportive ricevono via mail le credenziali di accesso all’Area Riservata 2.0, potendo così, oltre che restare sempre aggiornati con news e circolari in tema di normative e opportunità, utilizzare l'applicativo web al fine di richiedere il tesseramento dei propri soci, tenere sotto controllo lo stato dei tesseramenti in corso, l’avvenuta emissione e le richieste inoltrate.

L’utilizzo dell’applicativo permette inoltre di poter scaricare l’elenco aggiornato dei tesserati della stagione in corso, così come delle precedenti e rinnovare i tesseramenti in maniera automatica e semplificata, godendo delle automatiche coperture assicurative previste. Una volta emessa la tessera dal Comitato Territoriale, ciascun socio, poi, scaricando l’AppUISP dagli store di Android e Ios, potrà visualizzare la propria tessera, i cartellini tecnici e licenze dematerializzati in formato digitale, potendo accedere inoltre alle diverse funzionalità, informazioni attività e servizi sul “Mondo UISP”, profilate sulle necessità di ciascun socio.

Per il lancio della nuova stagione sportiva 2023-2024, l’Uisp ha preparato questo VIDEO DI PRESENTAZIONE con la grafica della nuova campagna di adesione: trenta secondi di ritmo, velocità,  movimento. Un video che è un invito a provarci, qualsiasi sia la tua idea di sport. "Accelerare la transizione" riassume lo slancio, il movimento scomposto, spontaneo ed esplosivo su un tappeto di colori mutevoli. Sei pronto ad accettare la sfida? Il valore sociale dello sport è un orizzonte aperto, un'immersione da vivere ornuno secondo le sue possibilità e motivazioni: salute, diritti, ambiente, solidarietà.

“Abbiamo alle spalle stagioni molto difficili per tutto lo sport di base, con il tunnel della crisi sanitaria dovuta al Covid-19, al caro bollette, all’inflazione – scrive Tiziano Pesce nell’editoriale di apertura del nuovo Vademecum Uisp - Anche nella nuova stagione l’Uisp dovrà essere in grado di mettere in campo tutto il potenziale dello sport sociale e per tutti e per mettere costantemente il suo sistema associativo al servizio delle associazioni e delle società sportive di base, delle persone di tutte le età, dai giovani agli anziani, e delle famiglie, per contribuire a dare risposte e sostegno, accanto alle istituzioni, a quelle fasce di popolazione che mostrano le maggiori sofferenze. Da sempre, fin dal 1948, Uisp significa cultura del corpo e diritto allo sport per tutti: libertà di espressione e creatività, nessuno escluso, per tutte le età e condizioni sociali”

Perché lo slogan di quest’anno sportivo è “Accelerare la transizione”? “Il contesto sociale nel quale ci troviamo vede profonde trasformazioni strutturali – spiega Pesce - con particolare riferimento alle transizioni, digitale, ecologica e demografica, significa per noi attivare una vera e propria “transizione sportiva” che rafforzi un processo di piena emancipazione dello sport di base come diritto di cittadinanza, che lo legittimi nella promozione dei valori europei e accompagni una ripresa intelligente, sostenibile, inclusiva, per una nuova qualità della vita e per un nuovo welfare.

Un pieno riconoscimento della promozione sociale dello sport come una vera e propria conquista di civiltà, da realizzare senza alcun rinvio. E noi, continuando a “Marcare la meta”, ci impegneremo così, ogni giorno, ad “Accelerare la transizione”. Sempre avanti, c’è bisogno di tutte e tutti NOI!”

Ti potrebbero interessare anche:

SU