Calcio giovanile | mercoledì 19 febbraio 2020 14:32
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio giovanile | 17 gennaio 2020, 09:43

Andrea Celli, tecnico della Superba 2011 polo Lagaccio

<<Un punto di riferimento e un punto di aggregazione per tutti i ragazzi e genitori del quartiere>>

Mister Andrea Celli in panchina

Mister Andrea Celli in panchina

A tu per tu con Andrea Celli, allenatore della Superba 2011 del polo Lagaccio.

Mister puoi presentarci la tua leva?

<< La leva 2011 polo Lagaccio è composta da 16 bambini molto appassionati, educati e vogliosi di imparare, seguono con impegno e attenzione quello che io e  mister Stefano Ghiggi che ringrazio per la aiuto proponiamo in allenamento. Sono molto soddisfatto di loro sotto tutti i punti di vista.>>.

Come nasce in te la passione per il ruolo di mister?

<< Sono sempre stato appassionato di calcio, ho giocato e dopo sono rientrato nell' ambiente seguendo i miei figli, è così mi sono appassionato al ruolo di allenatore, ho conseguito la licenza UEFA C ed adesso è un po' una "malattia"...>>

Cosa ti piace di più e cosa meno del tuo ruolo di mister?

<< Mi piace il campo, il rapporto con i bambini e lo studio che c'è dietro la preparazione di una seduta di allenamento. Quello che mi piace meno è il fatto che per la maggior parte dei genitori e di qualche addetto ai lavori  nel calcio giovanile conti solo il risultato e non la crescita tecnica e emotiva di un bambino>>.

Come definiresti la Superba?

<< Premetto che sono nato,cresciuto e vivo nel quartiere di San Teodoro quindi per me la Superba è e dovrà sempre essere un punto di riferimento e un punto di aggregazione per tutti i ragazzi e genitori del quartiere>>.

LB

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore