/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 10 dicembre 2019, 00:01

BUON COMPLEANNO E 10 DOMANDE A... GABRIELE PIEGARI!

Il ds della Ruentes oggi compie 37 anni e festeggia... rispondendo alle nostre 10 domande

BUON COMPLEANNO E 10 DOMANDE A... GABRIELE PIEGARI!

Ciao GABRIELE, 10 domande per il tuo compleanno per www.settimanasport.com


1 Tanti auguri, come festeggerai oggi?

Festeggerò in famiglia con la mia bimba Victoria di 4 mesi e mezzo il mio primo compleanno da papà.


2 Che regalo chiederesti alla tua squadra?

Di raggiungere il prima possibile 36/37 punti, poi a me piacerebbe dare spazio ai bravi giovani della nostra juniores che devono essere per forza il futuro della Ruentes.


3 Dammi un giudizio sul campionato della tua squadra finora

Esclusivamente dal punto di vista dei risultati direi ottimo, sono molto dispiaciuto che in questa sessione di mercato abbiamo perso Olmo e Pendola, due giocatori che ritengo un lusso in Prima Categoria e due persone splendide.


4 Un passo indietro: nella tua carriera più ricordi, rimorsi o rimpianti?

Tanti bellissimi ricordi, il primo quinquennio della Ruentes è stato meraviglioso con due campionati vinti di fila, dalla Terza alla Prima in un anno e di questo devo dire grazie al presidente Nicola D’Amato che mi ha portato alla Ruentes nel 2011. L’emozione più bella è stata la salvezza al primo anno in Prima nello spareggio contro il Masone dopo un campionato di sofferenza ma che ci unì tantissimo. Sono contentissimo anche dell’esperienza fatta due anni fa a Lavagna con il calcio femminile in serie B nazionale, dove ho conosciuto persone splendide. Anno impegnativo ma bellissima salvezza anche quella ottenuta la scorsa stagione alla Rapid Nozarego, dispiace molto che non si sia proseguito. L’unico episodio brutto vissuto in questi anni che ancora adesso non ricordo volentieri è relativo ai fatti di Ruentes-Mignanego di tre anni fa, soprattutto per il dopo. Nessuno si scusò e subimmo squalifiche assurde che condizionarono la stagione.


5 Fra 10 anni dove ti vedi: sempre sul campo, e in che ruolo?

Ho tanta passione ma non sono uno che si propone, se non avrò nessun ruolo vivrò bene ugualmente.


6 Cosa non rifaresti nel tuo percorso calcistico se potessi ritornare indietro

Rifarei tutto, probabilmente non rifarei la scelta fatta la scorsa estate...


7 Aggiungi o togli una regola al calcio: cosa sceglieresti?

Non capisco che senso ha la regola dei giovani, soprattutto in Prima Categoria dove non c’è l’obbligo di avere una juniores e per forza le società sono obbligate ad un esborso per vari prestiti ecc. Tutto evitabile.


8 Diventi presidente di una squadra dilettantistica: a chi la faresti allenare e che colori sceglieresti

A Roberto Pernigotti tutta la vita! E al suo vice Marino Burini. Due persone splendide che non allenano perché portano sponsor, che non si offrono in giro a tutti e che sono coi piedi per terra, merce rara in questo ambiente. Visto che mi piace distinguermi dalla massa come colori direi un ignorantissimo grigiorosso nostalgico Cremonese.


9 Un calciatore di serie A per amicizia viene a giocare nella tua squadra: chi vorresti che fosse?

Mi accontenterei di avere al centro dell’attacco il mio amico Francesco Rizzo, con lui in ogni categoria parti da 1-0 prima di iniziare la partita, i numeri non mentono.


10 Genoano, sampdoriano o.... un giudizio sul momento della tua squadra del cuore?

Assolutamente sampdoriano, spero che Ranieri ci aiuti a risolvere i problemi creati da Ferrero, ma come tutti il mio sogno era vedere Vialli presidente, e a Ferrero questa non gliela perdoneremo mai.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore