/ Rugby
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Rugby | 27 gennaio 2020, 15:09

PRO RECCO RUGBY Pareggio amaro per gli Squali

PRO RECCO RUGBY Pareggio amaro per gli Squali

Gli spettatori presenti al Carlo Androne per assistere all’incontro tra Tossini Pro Recco Rugby e CUS Torino non sono sicuramente rimasti delusi dallo spettacolo offerto dalle due squadre: al termine di ottanta minuti di alto livello e altissima intensità, la partita si è conclusa sul 14-14, regalando emozioni fino all’ultimo istante.

“Non nascondo un po’ di amarezza – spiega coach McLean – perchè sarebbe bastato essere un po’ più precisi in attacco per poter vincere, invece abbiamo sbagliato troppo. Avevamo di fronte la miglior difesa del girone e i nostri errori, insieme al fatto di essere anche rimasti con un trequarti in meno per dieci minuti a causa di un cartellino giallo forse un po’ troppo severo, ci sono costati cari. Non posso invece che essere contentissimo della prova della squadra per quanto riguarda la difesa e, soprattutto, l’impegno e la grinta: i ragazzi hanno messo in campo veramente tutto quello che avevano”.

Per gli Squali tutti i punti sono stati segnati dal numero 10 Luca Roden, autore di una bella meta su intercetto e di tre calci piazzati (3/5 il suo score). I torinesi sono andati in meta con l’estremo Columba e il mediano di apertura Reeves ha messo dentro i tre piazzati che completano il punteggio (3/4).

Il titolo di Player of the Match è andato al seconda linea biancoceleste Giacomo Rosa, autore di una partita di grandissima qualità e grinta sia in attacco che in difesa: “Il CUS Torino è la squadra più solida e forte fisicamente che abbiamo incontrato ed è stata una vera battaglia, palla su palla e centimetro su centimetro, durissima e molto bella. Non possiamo che essere contenti della nostra prova e non dobbiamo smettere di credere in noi ed in quello che possiamo fare”.

Il pareggio mantiene entrambe le squadre a ridosso della coppia di testa formata da Accademia e Biella, entrambe largamente vittoriose sui campi di Milano e Settimo Torinese. Il CUS Torino ha però dalla sua il fatto di dover ancora recuperare la partita casalinga contro il CUS Genova, che potrebbe significare un balzo in avanti in graduatoria.

Il campionato di Serie A osserverà ora la prima delle soste previste per il 6 Nazioni 2020 e si tornerà in campo domenica 16 febbraio.

La domenica recchelina è stata favorevole all’U18 che, al termine di un incontro molto bello ed equilibrato, ha superato l’Amatori Novara per 33-28.

——–

Tabellino:

Tossini Pro Recco Rugby-CUS Torino 14-14 (3-8)

Marcatori: Pt: 23′ m. Columba (0-5), 32′ cp Roden (3-5), 36′ cp Reeves (3-8) ; st.: 8′ cp Roden (6-8), 12′ m. Roden (11-8), 19′ cp Reeves (11-11), 24′ cp Roden (14-11), 28′ cp Reeves (14-14).

PRO RECCO: Gaggero (c), Romano, Becerra (54′ Marcellino), Syme, Monfrino Ma. (54′ Falchi), Roden, Tagliavini, Monfrino Mi., Barisone M., Rosa, Metaliaj (39′ Barisone E.), Nese, Paparone (54′ Maggi), Noto, Avignone. Allenatore: McLean

CUS TORINO: Columba, Monfrino, Bussolino, Groza, Civita, Reeves, Cruciani (74′ Petrolati), Merlino, Pedicini (54′ Spinelli), Quaglia (65′ Guzman), Ursache, Perrone, Carossi (60′ Racca M.), Racca N., Modonutto (54′ Novello). Allenatore: D’Angelo

Arbitro: Tomò AA1: Giovanelli AA2: Franchini

Cartellini: 20′ cartellino giallo Becerra (Recco)

Calciatori: Roden (Recco) 3/5; Reeves (CUS Torino) 3/4.

Player of the match: Giacomo Rosa (Recco)

Punti in classifica: Pro Recco 2, CUS Torino 2.

——–

Serie A, girone 1, giornata 11

I Centurioni – CUS Genova 21-26 (1-5)

ASR Milano – Accademia 16-38 (0-5)

Pro Recco – CUS Torino 14-14 (2-2)

Am. Alghero – Parabiago 20-22 (1-4)

VII Torino – Biella 12-31 (0-5)

 

Classifica: Accademia e Biella 44, Pro Recco 37, CUS Torino 36*, VII Torino 34, Parabiago 26, ASR Milano 25, CUS Genova 12*, Alghero 11, I Centurioni 8.

 

Emy Forlani – addetta stampa Pro Recco Rugby

(Foto Galli. Roden in meta)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore