Prima categoria | martedì 23 aprile 2019 08:05
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 20 marzo 2019, 10:48

Cristiano Rossetti e la stagione del San Cipriano: "Paghiamo un girone di andata sottotono, ma nel ritorno abbiamo un passo da primato"

Il mister dei biancazzurri contento... a metà: "Siamo partiti per ricostruire e otto undicesimi nuovi non li metti insieme in un giorno. Ora siamo in piena corsa per restare fra le prime 6 che era il nostro obiettivo iniziale. Vincendo a Sampierdarena avremmo tenuto accesa la fiammella per il primo posto, ora fare la corsa su tre squadre è dura, vedo favorito il Bogliasco"

Cristiano Rossetti e la stagione del San Cipriano: "Paghiamo un girone di andata sottotono, ma nel ritorno abbiamo un passo da primato"

Cristiano Rossetti ha un grande rammarico: aver iniziato a trovare la quadratura e a macinare punti soltanto nel girone di ritorno.

Il mister del San Cipriano incassa la sconfitta di domenica con la Sampierdarenese, consapevole che si tratta di una occasione persa per ridurre il gap dal terzetto di testa, visto il contemporaneo pareggio fra Caperanese e Bogliasco.

I complimenti di Nico Messina, tecnico dei lupi, testimoniano però la bontà del lavoro fatto da Rossetti fino a qui.

“Fa piacere ricevere complimenti, a maggior ragione da un mister e da una società che si sono comportati benissimo domenica con noi, ce ne fossero accoglienze cosi ogni domenica... Riguardo al risultato, è anche vero purtroppo che prima o poi dovevamo pagare i 9 risultati di fila. Ci poteva stare la domenica storta pur non meritando la sconfitta. Contraccambio i complimenti a Messina e alla Samp, credo che se vincono partite come quelle di domenica sia un buon segnale per loro”.

“Noi paghiamo un girone di andata non positivo dovuto a tanti fattori. Siamo partiti con otto undicesimi nuovi, e non li metti insieme in un giorno, ci vogliono mesi di lavoro. All'andata il bottino di 21 punti è stato deludente per le nostre aspettative. Ma dovendo ricostruire tutto da zero, con il nostro giocatore più rappresentativo come Rizqaoui praticamente mai avuto, ecco spiegato un girone di andata sottotono. Nella classifica del girone di ritorno siamo primi, una volta che la squadra ha iniziato a macinare a ritmi consoni abbiamo alzato l'asticella”.

A sei dalla fine qual è il vostro reale obiettivo?

“L'obiettivo playoff rimane vivo. Chiaro che dopo una retrocessione dolorosa, non siamo partiti con l'obbligo di vincere subito, ma con la prospettiva, nel medio periodo, di ritornare in Promozione. Cinque anni fa avevamo vinto la Prima.... alla prima, ora cerchiamo di consolidare un gruppo che possa durare nel tempo. Mai avuto l'obiettivo del primo posto, anche perchè il Bogliasco a livello societario, tecnico e di giocatori è di una categoria superiore, idem la Caperanese”.

Quindi?

“Quindi ci siamo dati come obiettivo prioritario quello di costruire, di educare calcisticamente un gruppo che nel tempo possa dare risultati. Una cosa abbiamo voluto fin dall'inizio, ovvero essere nelle prime 6, e da dicembre ad oggi ci stiamo riuscendo”.

Primo posto ormai andato? Chi vincerà secondo te?

“Vincendo a Sampierdarena avremmo tenuto una fiammella accesa per il primo posto, ora a meno di un tracollo delle prime tre la vedo dura, su una squadra fare la corsa è possibile, su tre la vedo dura. Per il primo posto da agosto dico Bogliasco e lo dico ancora. Anche la Caperanese ha una solidità importante, la Sampierdarenese è una buonissima squadra, ma non li vedo favoriti nel terzetto di testa, certo i lupi potrebbero essere ancora la sorpresa stile Leicester...”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore